Chef e design, in tavola c’è Kartell

di Claudia Schiera

Sono eleganti, a tratti giocosi e hanno caratteristiche inedite i nuovi complementi per la tavola proposti da Kartell e presentati durante l’ultima edizione del Salone del Mobile di Milano. La collezione, chiamata proprio Kartell in Tavola, è stata il risultato di un interessante lavoro di squadra nato fra l’azienda, designer e chef − quest’ultimi del calibro di: Carlo Cracco, Davide Oldani e Andrea Berton −.

Per loro un invito a (ri)pensare qualcosa che non fosse soltanto un oggetto, ma un vero e proprio “elemento in più” per la tavola, un contenitore caratterizzante che regalasse valore al contenuto. L’avvicinamento al mondo del cibo non è una novità ma, bensì, un ritorno per il marchio milanese che già negli anni 70 si distingueva per il suo approccio altamente sperimentale proprio nella realizzazione di complementi di questo tipo.

Oggi la collezione presenta sei stili dalle sfumature diverse e comprende, oltre alle linee dei Maestri del cibo, anche tre linee disegnate da designer di fama internazionale come: Patricia Urquiola, Philippe Starck, e Jean-Marie Massaud. Trasparenze variopinte, forme diverse, innovazione, eleganza e allegria, queste le declinazioni per un nuovo approccio più contemporaneo e dinamico al convivio… In perfetto stile Kartell!

Tag:, , , , , , , , , , , , ,
by
Previous Post Next Post
0 shares