Volumi maxi, all’altare si esagera

E’ l’abito da sposa che tutte sogniamo sin da bambine. Vestiti esagerati, dai volumi extra, gonne ampie e gonfie, le cosiddette ballgown, che assomigliano quasi a delle delicate nuvole e che troviamo sulle passerelle delle collezioni Bridal 2017.

Strati di tulle sovrapposti, tessuti come il mikado, il raso o il satin, danno vita a gonne oversize che si abbinano a corpetti stretti, impreziositi da pietre e dettagli sparkling. Se il solo volume non basta, per le spose più estrose, sono perfetti gli abiti con effetto 3D, quasi delle vere e proprie sculture, realizzate con le balze o con la sovrapposizione di tessuti.

Accanto ai modelli semplici e lineari, non mancano quelli con applicazioni di perline e ricami, dettagli che conferiscono all’abito ancora più carattere.

Gli abiti dai volumi esagerati sono adatti a ogni tipo di fisico, da quello più esile a quello più rotondo, perché mimetizzano i chili in più sotto i vaporosi strati di tessuto. Attenzione però, tacchi rigorosamente alti: le gonne oversize, infatti, non slanciano la figura e il rischio che si potrebbe correre è di diventare goffe sotto gli enormi strati di tulle.

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
by
Previous Post Next Post
0 shares