Diteci quando partite… E noi vi diremo dove andare!

di Antonella Lombardi

Chi ha detto che il periodo adatto per andare in luna di miele è limitato ai mesi primaverili o estivi? Che siate in cerca di scenari innevati da fiaba o «dell’estate tutto l’anno», ogni periodo consente mete affascinanti insieme a chi amate di più. Vediamone alcune.

Per chi parte in autunno (settembre – novembre)
Se amate la natura ma non volete rinunciare alle atmosfere cosmopolite, scegliete l’Australia. Partendo in questo periodo potrete avere una «doppia estate» da gustare in quella che è l’isola più grande e allo stesso tempo il continente più piccolo. Da Sidney e Melbourne agli eucalipti delle Blue Mountains, ai koala del «Featherdale Wildlife Park» e a «Uluru», la montagna sacra agli aborigeni che fino a non molto tempo fa era nota come Ayers Rock, qui c’è tanto da vedere. Ma per chi è in luna di miele un’esperienza unica è la cena «sound of silence», nel solenne silenzio del deserto ammirando le costellazioni dell’emisfero australe.
Questo periodo è anche l’ideale per dirigervi verso l’India, poiché finiscono i monsoni e tra festival popolari, magiche spezie, tesori archeologici e la spiritualità del Taj Mahal avrete davvero l’imbarazzo della scelta.
Se, invece, siete in cerca dei caratteristici colori dorati dell’autunno, puntate al Quebec, in Canada. Questa è la terra in cui la cultura anglosassone e francofona si incontrano: qui il foliage degli alberi è uno spettacolo naturale, insieme alle cascate, ai parchi cittadini e allo sciroppo d’acero!

Per chi parte in inverno (dicembre – febbraio)
Se volete tuffarvi nelle magiche atmosfere di un inverno da fiaba, andate in Finlandia. Rovaniemi è il villaggio di Babbo Natale, a cui magari potete lasciare personalmente la vostra lettera… Ma anche la capitale Helsinki riserva molte sorprese, soprattutto al museo del Design. Questa è anche la terra dei laghi (sono oltre 1000 e facilmente visitabili) e di città incantevoli come Rauma, dalle case di legno iscritte nella lista del patrimonio Unesco. La Finlandia è un’ottima meta anche a giugno, quando si organizza il Festival del cinema del sole di mezzanotte creato dai famosi fratelli Kaurismäki. L’avventura vi aspetta in Kenya se, invece, siete allettati dall’idea di fare in questo periodo un safari tra le mangrovie o vedere stormi di fenicotteri rosa. Anche qui, a seconda dei giorni a disposizione avrete tanto tra cui scegliere: da Malindi all’antica città di Lamu, fino alle immersioni nella barriera corallina. Se poi siete dei fan del reggae e non volete rinunciare al mare, scegliete la Giamaica: a Bob Marley hanno dedicato un museo. Le acque turchesi dei Caraibi, il calore della popolazione e il centro storico di Kingston vi conquisteranno.

Per chi parte in primavera (marzo – maggio)
Chiudete gli occhi, pensate alla primavera e «voilà», ecco a voi la Provenza. È il viaggio romantico per eccellenza, tra campi di lavanda e scenari che hanno ispirato pittori impressionisti, con un occhio ai resti del passato romano (l’anfiteatro di Nimes, ad esempio), ma anche le atmosfere viste nei film che vi hanno fatto sognare, accompagnati da una cucina di tutto rispetto. Un’alternativa affascinante è il viaggio lungo la Transiberiana: 8 giorni per andare da Mosca a Pechino, attraversando due continenti, 88 città, 16 grandi fiumi e 8 fusi orari. Un viaggio in treno lungo oltre 9mila chilometri, con il tempo di girare a ogni fermata una città come Ulan Bator, la capitale della Mongolia, nella steppa siberiana.
Per chi proprio non sa rinunciare al caldo, l’Egitto è una solida alternativa. Sharm el Sheik, Marsa Alam, Hurghada e Berenice sono mete gettonate, insieme alla possibilità di fare escursioni nel deserto, sul monte sacro Sinai, al Cairo e Luxor. Se poi riuscite a inserire una crociera sul Nilo, avete unito il fascino del paesaggio alla storia.

Per chi parte in estate (giugno – agosto)
L’Alaska è una meta inconsueta per il pubblico italiano, eppure in questo periodo presenta scenari mozzafiato e climi miti che consentono la navigazione in crociera. Dal passaggio delle balene alle escursioni nei ghiacciai, fino al giro il centro con il pittoresco «Juneau Trolley», il bus aperto che vi farà conoscere i mitici luoghi della corsa all’oro, è una meta affascinante e per nulla proibitiva.
Se sognate l’Oriente, la Cina ha una storia lunga 5000 anni e metropoli in quantità: tra Pechino, Hong Kong, l’antica città proibita, la grande muraglia o l’esercito di terracotta avrete tanto da scoprire lungo la via della Seta, per non parlare delle case del tè e dei fantastici giardini Yuyuan di Shangai, costruiti durante la dinastia Ming, più di 400 anni fa.

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares