Antonio Riva: «Nei miei abiti la leggerezza anche per i modelli più impegnativi»

Abiti leggeri e destrutturati, nei tessuti e nelle forme. Creazioni eleganti, che emozionano. Sono i capi della Collezione Sposa Antonio Riva (www.antonioriva.com/it) per il 2017,  un’esplosione di eleganza, modelli fluttuanti arricchiti da importanti dettagli come un fiocco o una cintura, che riescono a rendere prezioso anche il più semplice dei vestiti. «La parola d’ordine è rendere leggeri anche gli abiti più impegnativi», racconta lo stilista che abbiamo incontrato all’atelier Bonini (www.boninimarsala.it) di Marsala e che ha risposto alle domande della nostra direttrice Paola Pizzo.

Qual è la caratteristica che contraddistingue gli abiti Antonio Riva 2017?
«Leggera, destrutturata. La mia linea si contraddistingue sempre per la costruzione dell’abito e soprattutto per la pulizia dei modelli. I vestiti si fanno estremamente puliti, costruiti, e passano dalla linea un po’più impegnativa –come quella di mikado –al capo molto leggero, in organza, impalpabile, per la sposa che richiede un abito più informale. Abiti interamente realizzati in seta pura, molto leggeri, molto fluttuanti. La palette di colori spazia dal bianco alle nuance pastello, fino al rosa nelle diverse tonalità del cipria».

AntonioRiva_Lookbook Shoot 18 2472
AntonioRiva_Lookbook Shoot 9 2359

Quali sono i trend Sposa per il 2017?
«Gli elementi che contraddistinguono le collezioni sposa di quest’anno sono sicuramente la pulizia estrema dei capi, per quanto mi riguarda, e una eccezionale ‘destrutturazione’ anche dell’abito più impegnativo. Cioè, abbiamo reso più leggero, meno impostato, un abito che di base lo è. Tutto ciò è stato fatto alleggerendo i Mikado, protagonista del mio stile, che sposa il tulle, la seta e lo chiffon; oltre a leggerissimi pizzi e ricami. Il Mikado viene, quindi, lavorato in un altro modo e nella prossima collezione, quella del 2018, queste caratteristiche saranno ancora più evidenti».

AntonioRiva_Lookbook Shoot 23 2529
AntonioRiva_Lookbook Shoot 39 2872

Qualche anticipazione sulla collezione 2018?
«Sarà una collezione con abiti dai volumi ancora più ampi, perché c’è una contro-tendenza, nel senso che sta tornando in voga l’abito quasi da ballo, molto ampio e stanno tornando anche i tessuti rigidi. Però, chiaramente, ormai c’è un’abitudine anche alla comodità, non solo per tutti i giorni, ma anche per l’abito da sposa. Ecco, perché stiamo cercando di rendere leggerissimo, ancor più di quest’anno, l’abito impegnativo. I colori saranno molto chiari, con lavorazioni particolari e con tessuti molto delicati e preziosi, che vedrete…».

L’ispirazione da dove arriva?
«Io sono un viaggiatore accanito e sono un architetto, per cui mi piace spesso soffermarmi a vedere dei particolari, che possono essere di un palazzo o di una chiesa e questo mi aiuta a trovare la mia ispirazione e nuove idee».

AntonioRiva_Lookbook Shoot 6 2306
AntonioRiva_Lookbook Shoot 10 2370

Debutta quest’anno anche la sua Collezione da Cerimonia. Quali sono le principali caratteristiche?
«Anche in questo caso, si tratta di abiti ricercati, molto leggeri ed esclusivi, come quelli in pizzo tridimensionale con schiena nuda, adatti a una ragazza giovane. I capi si fanno preziosi e leggeri. Anche se i vestiti prendono anima solo una volta indossati».

16195169_1403287619716713_5424086267600158956_n
16251803_1403287626383379_8405116516126712817_o
16300420_1403287683050040_2458131373006601173_o

E per la mamma della sposa?
«Abiti leggeri per mamme giovani, come i capi in pizzo spalmato, tradizionale ma lavorato con tecniche particolari. Creazioni in seta con cappe leggere, che sostituiscono la giacca. I colori sono vivaci e brillanti. Alcuni dettagli poi rendono prezioso l’abito, come un nodo o una scollatura, così come accade per l’abito da sposa».

Abiti che nella forma e nella struttura ricordano l’abito da sposa…
«Certo, poi la mia firma è data proprio da questi dettagli che si ritrovano anche negli abiti da sposa. E sopratutto, sono capi realizzati con la stessa passione».

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Previous Post Next Post
0 shares