Quali fiori usare per il matrimonio? Ecco tutti i segreti per non sbagliare

    Dall’azzurro Niagara al rosa cipria: anche quest’anno per i fiori si punta sui colori pastello

    Parlando di fiori, cosa ci ricordiamo – in particolare – di un matrimonio a cui abbiamo partecipato? Secondo il siracusano Angelo Tinè, una vera e propria istituzione nel floreal design, ciò che rimane più impresso è il colore: “La forma del fiore, il modello – spiega il flower designer – spesso si dimenticano. Il colore è il protagonista delle nozze. Poi, è chiaro – aggiunge – tutto dipende dalla sposa e dalla chiesa. Molti non sanno quali fiori usare per il matrimonio. A una sposa classica, consigliere di puntare sul bianco e sul rosa per non sbagliare”.

    Dal bianco al lilla, passando dal viola fino al rosa e al color panna: colori delicati sì, ma che rimangono impressi nella mente degli invitati e non solo. “Anche l’azzurro, sopratutto nella sua variante Niagara, piace molto alle mie clienti – aggiunge Tinè -. L’importante è che ci sia armonia tra le location e gli addobbi”.

    Quali fiori usare per il matrimonio “dipende dal tipo di chiesa”

    Regola numero uno: il fiore deve essere necessariamente abbinato all’architettura della location. “Se entro in chiesa – sottolinea il flower designer – devo dire che c’è armonia tra la struttura della chiesa e gli addobbi floreali matrimonio”. Un risultato non facile da ottenere. Un bravo flower designer, infatti, andrà a studiare la chiesa, l’architetto che l’ha progettata, il messaggio che quest’ultimo voleva trasmettere attraverso la sua struttura.

    “E poi muoversi nella scelta dei fiori in base a quello – continua Tinè -. Se la chiesa è in stile barocco, con azzurri, bordeaux, eccetera, si potrebbe scegliere un colore neutro che dia armonia a tutto come il bianco, l’avorio. Oppure giocare con i loro della chiesa per essere in piena sintonia con quello che voleva trasmettere l’artista che ha progettato la chiesa”.

    Ecco i fiori adatti per un matrimonio a giugno (e fino a settembre!)

    Dunque, se vi sposate, per esempio, in una chiesa barocca “non potete sicuramente scegliere dei girasoli come addobbi floreali”, sottolinea Tinè. Per una chiesa medievale si sceglierà un altro colore e un altro tema, idem per una cattedrale. “Cerchiamo di consigliare le spose in maniera da non uscire fuori tema. I nostri sono consigli tecnici attraverso i quali ci avviciniamo il più possibile alle sue richieste e ai suoi desideri”.

    Quali colori consigliare alle spose di quest’anno? “Dagli azzurri al salmone, dall’avorio all’amaranto. L’importante è che ci sia sempre armonia, e che venga individuata la posizione corretta”. E i fiori? “Bellissimo il lisiantuhis, fiore estivo, che troviamo da metà giugno a metà settembre. Quello siciliano è il più bello rispetto a quelli olandesi. Il nostro è più ricco, più voluminoso e, ovviamente, non profuma”.

    Fiori, però, anche sulla torta nuziale: date un’occhiata alle tante idee originali che abbiamo selezionato per voi!

    Come scegliere il bouquet da sposa: “In base ad altezza, abito e occhi”

    Il bouquet sposa merita un discorso a parte. Anche qui la parola d’ordine è armonia. “Deve legarsi perfettamente alla sposa, alla sua altezza, ai suoi occhi, all’abito e anche al suo temperamento e carattere – ci tiene a sottolineare Tinè -. Tutto deve essere abbinato”.

    Dunque, se il vostro abito è molto sensuale, brillantato e con trasparenze… puntare sulle margheritine per il vostro bouquet non sarà sicuramente la scelta giusta!

    Fiori di stagione per matrimonio: quanto è importante?

    “Importantissima – dice Tinè -. I fiori soffrono con le alte temperature. Se la loro temperatura ideale è 15 gradi e noi lo vogliamo d’estate con 40 gradi, il fiore soffre e c’è il rischio che non tenga per tutta la giornata”.

    Allora, in vista dell’estate, quali sono i fiori di stagione adatti alle alte temperature? Si va dalle ortensie alle peonie, fino alle delicatissime calle bianche. E poi, in voga anche le camomille e le margheritine.

    Per i mesi di giugno-luglio, consigliatissimo anche l’agapanthus bianco o blu. “Molti ci chiedono dei fiori profumati, ma è preferibile che non lo siano – conclude Tinè -. Per il vostro matrimonio, puntate anche sui gigli a campana“.

    Vi siete fatti un’idea di quelli che potrebbero essere gli addobbi floreali adatti al vostro matrimonio? Stuzzicate la vostra fantasia e date un’occhiata alle creazioni armoniose di Angelo Tinè

     

     

     

     

    Notizie correlate

    Fiori, i consigli per un sì che profuma d’am... Un matrimonio non sarebbe affatto la stessa cosa, senza i fiori. Da sempre, la sposa è circondata da fiori in tutti i momenti più significativi del gr...
    D