“Let’s Start Together”, a Borgo Lanciano il meet-up per tutti gli operatori del Wedding

Let_s Start Together

Fare rete per affrontare insieme il cambiamento e migliorare il settore dell’organizzazione di matrimoni. È questo l’obiettivo di Let’s Start Together, il meet-up che chiama a raccolta tutti gli operatori del Wedding. L’appuntamento è il 13 marzo 2019 a Borgo Lanciano


Non c’è evoluzione senza cambiamento. È così che un settore in forte espansione come quello del Wedding non può che cambiare per evolversi.

È da questa consapevolezza che nasce “Let’s Start Together” by The Wedding Connection, il meet-up che mette a confronto i professionisti del Wedding e che si svolgerà il 13 marzo a Borgo Lanciano, in provincia di Macerata.

“Let’s Start Together”, l’iniziativa di The Wedding Connection

Ad organizzare il meet-up è la community The Wedding Connection, una rete di professionisti del settore nata dall’intuizione dei Wedding Planner Loretta Beretta, Rita Dell’Omo, Anita De Sipio, Anita Galafate e Stefano Pinto. Condividere problematiche, difficoltà e obiettivi per crescere insieme è la mission della community.

Partendo da questo concetto, i cinque professionisti hanno deciso di “fare fronte comune e guidare, insieme, il cambiamento per migliorare il settore dell’organizzazione dei matrimoni– spiegano -. Nasce così “Let’s Start Together” (“Iniziamo insieme” in italiano, ndr), il meet-up che chiama a raccolta gli operatori del Wedding“.

Professionisti del Wedding: ecco chi può partecipare al meet-up

All’incontro del 13 marzo a Borgo Lanciano possono partecipare:

  • Wedding Planner e Wedding Designer;
  • Fotografi e Video maker,
  • Hair stylist e Make-up artist;
  • Flower designer e Light designer;
  • Aziende di Banqueting e ristorazione; Gestori di location;
  • Titolari di Atelier di abiti da sposi e cerimonia;
  • Aziende di noleggio Arredi e complementi, Auto;
  • Agenzie di viaggi;
  • Confettieri e Negozi di Bomboniere, etc.

Insomma tutti gli operatori che, ciascuno per le proprie competenze, operano nel settore matrimoni.

Meet-up di Borgo Lanciano, gli organizzatori: “Così cresciamo insieme”

La community nata su Facebook adesso sente il bisogno di riunire off-line gli “addetti ai lavori” dell’industria del Wedding con l’intento di collegare in rete le loro aziende sul territorio nazionale, così da “crescere insieme in termini di conoscenze e contatti – aggiungono gli organizzatori -, facilitare lo sviluppo di nuove idee, arricchirsi delle reciproche esperienze, ottimizzare risorse e competenze condividendo servizi e specializzazioni“.

Gli obiettivi di Let’s Start Together 2019

Ma – cosa ancora più importante – introdurre nell’agire pratico “un’etica professionale, cioè un sistema di valori e pratiche da condividere e mettere in atto nel rispetto di tutti“, sottolineano.

Così, in “Let’s Start Together” si partirà dalle criticità e problematiche  che attanagliano il settore del Wedding e l’obiettivo dei suoi organizzatori è quello di affrontarle insieme per superarle e dunque crescere.

Una difficoltà su tutte, dal loro punto di vista, è la “confusione dei ruoli e delle competenze. Fare chiarezza su chi-fa-cosa e riconoscere a ciascuna categoria un ruolo e un’identità professionale precisi servirà anche a orientare gli sposi ad una scelta più consapevole“.

Ci auguriamo che possa essere un buon punto di partenza per camminare nelle problematiche del mercato del matrimonio – concludono gli organizzatori del meet-up Let’s Start Together -. Abbandonare le zavorre, evidenziare i punti deboli, trovare nuovi strumenti e risorse, rafforzando le sinergie tra tutti i professionisti, per riuscire ad offrire al cliente una chiarezza univoca e una garanzia di ruolo che sia credibile senza alcun fraintendimento“.

PER PARTECIPARE E CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI DEL PROGRAMMA BASTA COLLEGARSI AL SITO DI WEDDING CONNECTION!

 

Let’s Start Together è stato organizzato con il patrocini del Comune di Castelraimondo e dell’Università di Camerino Unicam e in collaborazione con ANFM, ANV e FIPGC.

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

166 shares