I colori di Sicilia per il sì di Gabriella e Davide, regia di Marta Decente

Il caldo e leggero vento d’estate, le note soul, blues, jazz che si rincorrono tra le mura dell’antica dimora storica di Torre Ciachea, alle porte di Palermo. Uno scenario incantevole, perfetto per accogliere l’amore. Così, il 26 agosto 2016, Gabriella e Davide si sono detti “Sì, lo voglio”.

Un vero e proprio tuffo nel passato, in un passato fatto di pizzi e merletti, lo stesso della terra di Sicilia, che con i suoi sapori e colori ha accolto il “per sempre” dei due giovani innamorati. E sì, perché Gabriella e Davide hanno scelto di sposarsi in un luogo dove cielo, terra e mare si incontrano, la loro terra natia, fatta di colori, suoni ed aromi inconfondibili.

DAV_5656-Modifica
DAV_5837-Modifica
DAV_5649-Modifica

A firmare la regia del giorno più bello di Gabriella e Davide, la wedding planner Marta Decente (https://goo.gl/2HvZi2), a cui i due innamorati hanno affidato l’organizzazione delle loro nozze. Eleganza e raffinatezza emergono dalla firma dell’esperta di stile, che ha scelto una full immersione nei colori, come leitmotiv delle nozze dei due giovani. Una meticolosa selezione e cura di ogni dettaglio sulla base di un unico e ben definito fil rouge, la Sicilia.

2S1A0228-Modifica
2S1A0115-Modifica
2S1A0116-Modifica
2S1A0204-Modifica

Allegra e solare, lei, la sposa, in un abito bianco della collezione Romance di Nicole Fashion Group (www.nicolespose.it/it/). In blu, lui, lo sposo. Entrambi hanno desiderato una vera e propria festa, giovane, leggera e informale, ma al contempo raffinata ed elegante. E così è stato. Non solo. Dai contrasti di colori è sbocciata la perfezione, di un sogno, di un amore come il loro. Un matrimonio che ha preso il via con l’arrivo di Gabriella e Davide, a bordo di un maggiolino antico, in una bellissima chiesetta del XVII secolo, San Giuseppe dei Teatini, esempio di barocco siciliano.

IMG_0003
IMG_0041
IMG_0027
IMG_0044

Assecondando lo stile antico della chiesa, dei grandi vasi in pietra sono stati posizionati all’inizio della navata e ai lati degli sposi. Mentre, lungo la navata, dei mazzetti di fiori colorati sono stati legati con del pizzo bianco. E così, i colori si sono trasformati nel fil rouge dell’intera cerimonia, in un continuum stilistico che dalla chiesa è giunto fino ai dettagli della festa.

IMG_0004
2S1A9525-Modifica
IMG_0005
2S1A9516-Modifica

Lisianthus, statice, curcuma, gypsophila e tanti altri preziosissimi fiori colorati hanno animato la festa di nozze di Gabriella e Davide, che hanno scelto un tema vintage per il loro “Sì”, ma rivisitato in chiave siciliana: un viaggio tra i sapori e colori dell’Isola. Tovaglie antiche, in pizzo, ricamate, di merletto hanno contribuito a dare un’idea dell’antico che si abbraccia con il moderno dei divani in pallet. Ad illuminare la serata, dei fili di lampadine che hanno ricreato un’intima e allegra atmosfera di festa.

2S1A0229-Modifica
DAV_3238-Modifica
IMG_0153
IMG_0099

Nessun tavolo, nessuna sedia, niente tableau de mariage. La cena per sposi ed invitati si è svolta senza tavoli a sedere, ma solo di appoggio, mentre sulle note di una una musica jazz, soul e blues tutti i presenti non hanno mai smesso di ballare durante tutta la serata. Rispecchiando lo stile vintage della cerimonia, alcune invitate hanno indossato abiti in pizzo, nelle nuance pastello come rosa, azzurro e verde, mentre gli uomini presenti alla cerimonia, al posto della tradizionale cravatta, avevano il papillon.

IMG_0076
IMG_0170
IMG_0100
IMG_0172

Sui tavoli per il buffet, vasellame antico ha accompagnato barattoli con applicazioni in pizzo e alti candelabri in ferro e rame. Senza dimenticare l’angolo del passatempo siciliano: dentro alcuni cesti in vimini sono state messe frutta secca e frutta candita, tipica del luogo e indicata con il suo nome in dialetto siciliano come “luppina”, “semenza”, i pistacchi e così via.

2S1A0282-Modifica
IMG_0408
DAV_3519-Modifica
IMG_0399

Dulcis in fundo, la torta. Una splendida naked cake, torta nuziale nuda, di colore bianco con frutta colorata. E i due simpaticissimi cake topper, due sposi, in metallo. La chicca fu però un photoboot divertente, un angolo con maschere di personaggi antichi dello spettacolo, uomini e donne degli anni Trenta, con accessori, piume e maschere con cui proseguire le danze.

Alcune immagini sono state realizzate da Ph. Charley Fazio…

Notizie correlate

Un sì da favola: sobrie ed eleganti le nozze al ca... di Paola Pizzo  Il riflesso degli antichi argenti di famiglia, il sapore dei liquori piemontesi, il profumo delle rose Vuvuzela e il colore del verde...
Matrimonio sul Lago Maggiore, un sì al profumo di ... In uno sguardo c'è tutta una vita. Vissuta e da vivere, insieme. Un luogo magico, il ricordo di una giornata indimenticabile, le immagini da custodire...
Il sì urban-chic di Marie e Rino, regista Giorgia ... Candelabri di cristallo richiamano alla mente ambienti retrò e senza tempo. Il tram, a bordo del quale hanno viaggiato con i loro ospiti, riporta ad u...
“Ballando con le stelle”, Alessandra T... E' pronta a dire "Sì", la palermitana Alessandra Tripoli, ballerina del programma televisivo “Ballando con le stelle”, che si sposerà oggi pomeriggio ...

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
by
Previous Post Next Post
0 shares