WIM 2019, la Wedding Industry protagonista in Toscana: ecco il programma

Mercoledì 20 marzo, a Villa Corsini a Mezzomonte, apre le sue porte WIM 2019: la seconda edizione del meeting tra gli operatori del Wedding organizzato da Corsini.Events Group e Tuscany for Weddings.  Oltre 200 i partecipanti


L’appuntamento è per mercoledì 20 marzo, a Villa Corsini a Mezzomonte, con l’attesissima seconda edizione di WIM 2019, il Wedding Industry Meeting in Toscana che quest’anno chiama a raccolta più di 200 operatori del settore Matrimonio. Una manifestazione B2B che si pone come obiettivo quello di fare incontrare i diversi professionisti dell’industria del Wedding italiano con il fine di raggruppare in un unico collettore il mercato frammentato del settore.

Messaggio pubblicitario

E con oltre 200 partecipanti iscritti, tra buyer e seller, superano quota 1400 gli appuntamenti già prenotati. Numeri di rilievo per il meeting ideato da Tommaso Corsini, Founder e General manager di Corsini.Events Group, e messo a punto insieme a Tuscany for Weddings, la divisione Wedding del Destination Florence CVB (Convention and Visitors Bureau).

WIM 2019
WIM 2019

WIM 2019, il programma dell’evento toscano

Fare rete e consacrare la Toscana – regione già leader nel settore, stando ai dati più aggiornati delle ricerche – come meta prediletta di Destination Wedding in Italia sono gli obiettivi del WIM 2019.

Il programma del Wedding Industry Meeting sarà suddiviso in due momenti:

  • Una prima parte, dedicata agli incontri B2B programmati, che verranno suddivisi tra mattina e pomeriggio.
  • La seconda parte, dedicata alle conferenze, che prevede due Panel Discussion – entrambi a seguire nel primo pomeriggio – durante i quali saranno coinvolti alcuni dei decision maker del mercato dei matrimoni.
WIM 2019

Wedding Industry Meeting 2019: ecco i relatori

L’industria dei matrimoni è un settore in forte crescita e il WIM 2019 vuole essere l’occasione per fare il punto dello stato dell’arte, affrontare le esigenze attuali ma anche fornire spunti per le strategie future da mettere a punto per rafforzare il mercato.

Durante i due Panel Discussion i relatori, ciascuno per la propria specializzazione, racconteranno esperienze, punti di vista, esigenze e suggerimenti da cui partire per fare sempre meglio.

Nel primo Panel interverranno affermati Wedding Planner di successo, che tracceranno i trend del mercato e sveleranno i segreti del loro posizionamento nella Wedding Industry, con uno sguardo rivolto ai Destination Wedding. Ecco chi sono i relatori:

  • Giorgia Fantin BorghiWedding Planner & Event Producer, Table Stylist & Bon Ton Specialist
  • Elisa MocciWedding Designer and Planner
  • Valentina MonegliaOwner di Blanc Ricevimenti
  • Alessia SantaCEO di White Emotion
  • Roberta Torresan, Luxury Destination Wedding Planner
WIM 2019
WIM 2019
WIM 2019
WMI 2019
WIM 2019
WIM 2019

Il secondo Panel sarà dedicato ai Media di settore. Il titolo è «La stampa e i blogger si incontrano: come sfruttare al meglio i canali di comunicazione tradizionali al fianco dei nuovi e sempre più forti strumenti digitali della Wedding Industry». Ecco chi interverrà:

  • Paola Pizzo, Direttrice di Sposi Magazine
  • Alessandra Campagnola, Blogger di Passione Wedding & Event
  • Simona Spinola, di Marketing & PR Manager di Zank you Weddings
  • Francesca Ragone, Lookmaker di Beyouty
  • Giuliana Parabiago, Progetti speciali di Elle Sposa
  • Matteo Tosi, Fashion Blogger & Digital Strategist di Weddingfashionblog.com
WIM 2019
WIM 2019
WIM 2019
WIM 2019
WIM 2019
WIM 2019

Destination Wedding Italia, la Toscana è la regione leader

Così come avvenuto nella prima edizione (che puoi rivivere in questo video), pure nel WIM 2019 hanno collaborato alcune istituzioni locali che credono nel Destination Wedding e lo considerano importante occasione di sviluppo del territorio, volano per l’economia.

Tra queste, la Camera di Commercio di Firenze, il Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e la Regione Toscana.

Wedding Industry Meeting

«Insieme a Toscana Promozione Turistica e al Destination Florence CVB stiamo già da un po’ di tempo portando avanti un lavoro di squadra su questo segmento ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti – commenta Stefano Ciuoffo, Assessore alle attività produttive, al credito e al turismo -. La Toscana parte leggermente avvantaggiata rispetto ad altre destinazioni nazionali, grazie ad una ricchezza e varietà di location da sempre molto ricercate.

A questo però deve accompagnarsi una vera e propria struttura che sia in grado di provvedere a tutte le esigenze racchiuse nell’organizzazione di un matrimonio. Il Wedding Industry Meeting si sta ritagliando uno spazio sempre più importante specialmente per promuovere e valorizzare la Toscana sul mercato nazionale ed internazionale», conclude.

Destination Wedding in Toscana, un affare da 160 milioni di euro

Wedding Industry Meeting 2018

Il WIM 2019 è anche un importante momento formativo. Durante la giornata di mercoledì 20 marzo verranno presentati i risultati due importanti ricerche di mercato.

  • “Destination Weddings in Italy”, commissionata da Convention Bureau Italia al Centro Studi Turistici di Firenze, insieme con un focus sulla Toscana, riconfermata ancora una volta la regione leader del mercato (30,9%), con un volume di affari di oltre 160 milioni di euro.
  • Termometro digitale”, un recente studio di web analytics condotto da Sinerbit, digital partner di WIM, che ha posto la regione Toscana al centro del mercato del Destination Wedding a livello mondiale. È emerso che sono più di 250 mila le ricerche annuali globali su Google, con più di 110 mila hashtag utilizzati su Instragram.

SE SEI INTERESSATO A PARTECIPARE E VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI, VISITA IL SITO DEL WIM 2019 IN TOSCANA!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
A Palermo apre il “Salotto dei Matrimoni”, sabato l’inaugurazione
WIM 2019, la Wedding Industry protagonista in Toscana: ecco il programma