Collezione Dalin e Vinnì, per la sposa dalla doppia anima

Romantica e sognante, rock e moderna. Pizzi e merletti per la prima, linee più asciutte e accessori strong per la seconda. La sposa dell’azienda Dalin e Vinnì by Dalin si sdoppia, così come due sono i marchi creati dalla famiglia Quaranta, che da 50 anni opera sul mercato del wedding e del fashion. La sua Collezione Sposa 2020 presentata alla Milano Bridal Week 2019 ha questa doppia anima ambivalente, che spesso convive in una persona sola e altre volte rispecchia caratteri più decisi e unici.

Alla Milano Bridal Week Vinni Quaranta – che del brand è designer creativa e mente brillante – ci ha raccontato le linee guida che hanno portato all’ideazione del doppio profilo della sposa di oggi. “Dalin è la collezione della casa madre e identifica una sposa romantica, che ama i volumi importanti, i ricami, i pizzi e gli intarsi preziosi. In questo senso la sposa è femminile, stylish, raffinata“.

Messaggio pubblicitario

Vinnì by Dalin invece veste le spose esigenti che amano le nicchie della moda e gli stili che tornano e cambiano al passo coi tempi. “Chi sceglie Vinnì ama le sue linee sofisticate, i modelli retrò e bon-ton vintage, gli abiti in mikado strutturati e di carattere“. Vinnì è la linea perfetta per la donna che vuole essere sensuale e che opta per tessuti e linee a sirena che diventano seducenti senza mai essere eccessivi.

Vinni_by_Dalin_2020_2
Vinni_by_Dalin_2020_3

Tutto ruota intorno all’alta sartorialità, a tessuti di pregio, al dettaglio prezioso che dona luce a ogni piega. In questo senso il team di artigiani e designer della Dalin non disdegna gli swarovski cuciti a mano, i pizzi in rilievo che danno un effetto 3D di impatto assicurato. Ed è proprio questa ricerca dell’artigianalità che si incontra con tecniche all’avanguardia a regalare alla sposa moderna lo stile ricercato che ama.

Il corpino della sposa Dalin e Vannì è prezioso, luccicante, sempre in primo piano: grazie al gioco di trasparenze si intravede solo ciò che nasconde l’abito senza mai creare un effetto ridondante e da questo gioco di ombre è il ricamo a uscirne valorizzato e vittorioso. I trend sposa del 2020 accendono i riflettori sul décolleté, vero principe dei modelli 2020 dell’azienda. Non più nascosto ma in evidenza, non più celato da velature ma libero dimostrarsi; ad arricchirlo arrivano accessori di completamento importanti come giacche e manicotti staccabili, effetti strong sugli scolli, maniche lunghe delicate che diventano strascico, cappe e ali che trasformano la sposa in farfalla e offrono una alternativa originale e drammatica al classico velo.

Vinni_by_Dalin_2020_4
Vinni_by_Dalin_2020_5

Le nuance delle collezioni Dalin e Vannì virano dal classico bianco fino all’avorio caldo e intenso. “I colori accesi non rientrano più nei gusti della sposa di oggi, sono sempre meno richiesti. Per noi la sposa è chiara e luminosa e ama giocare sui toni del bianco passando per quelli nude“, ci ha detto Vinni Quaranta. “Le nostre ispirazioni? Il mondo a 360 gradi: l’arte, la cultura, il cinema, la tv, i viaggi intorno al mondo che aprono la mente e offrono un nuovo punto di vista. Dopo questa osservazione nascono i disegni dei nostri abiti e la sposa che ci sceglie può iniziare la sua trasformazione“.

Se vuoi scoprire tutto sulle Collezioni Sposa 2020, i trend e le news dal mondo del wedding, non puoi perderti lo speciale Milano Bridal Week 2019!

Messaggio pubblicitario

 

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Collezione Le Rose&Co. Spose 2020: per chi sogna un abito colorato e chic
Collezione Dalin e Vinnì, per la sposa dalla doppia anima

Sposi Magazine

Gratis per te!

Compila il modulo e
scarica la tua copia
!