Bride kit, ad ogni sposa il suo bouquet

di Angela Abbate

Oltre alla scelta dei fiori con i quali addobbare la chiesa e il luogo del ricevimento, la sposa deve scegliere il bouquet che, ancora oggi, ha un significato simbolico molto forte, tanto che alla fine della cerimonia viene lanciato tra le invitate nubili e chi lo riceve, secondo la tradizione, si sposerà entro l’anno. Così, inevitabilmente, il bouquet diventa più che mai specchio della sposa stessa e della sua personalità.

Messaggio pubblicitario

1. Sposa glamour
Per una sposa che vuole i riflettori puntati su di sè, la scelta può indirizzarsi verso colori vibranti e dettagli che catturano l’attenzione. Potrà optare per un bouquet sontuoso e luminoso, di fiori belli ed esotici, magari arricchito con un accessorio vintage, con gioielli, strass o piume. Via libera anche a tulipani, orchidee, anemoni, giacinti, calle porpora e mimosa.

2. Sposa classica
È una donna riservata, elegante, sofisticata e raffinata. Il suo addobbo da sogno è ricco di delicati dettagli e semplice nella sua eleganza, magari con un occhio rivolto al passato. In questo caso, il bouquet avrà come tonalità base il bianco, classico e chic allo stesso tempo. Sarà rotondo e simmetrico, raffinato e di buon gusto. Per renderlo ancora più elegante, si può avvolgere con della seta fissata da spille di perle. Sono adatti a questa sposa le rose, i tulipani francesi color crema, gigli e calle, peonie e gardenie.

3. Sposa moderna
Una donna pratica e contemporanea opterà per un bouquet audace, semplice, elegante e pulito. Tra le scelte anche quella di usare un solo fiore. Per gli addobbi, bene la scelta dell’unico colore, con vasi allungati, espressione di minimal chic. Per i fiori meglio orientarsi verso le margherite bianche o, se si opta per il fiore singolo, la calla o il giglio, un tulipano o un’orchidea.

4. Sposa romantica
Avrà un bouquet rotondo o a cascata, con i gambi stretti da nastri in seta o della stoffa dell’abito da sposa, che daranno al mazzetto un aspetto ultrafemminile e da sogno. I fiori? Rose, iris, viole, peonie e ranuncoli con toni di rosso, rosa e bianco.

5. Sposa casual
Sceglierebbe orchidee, margherite, rose, gardenie, gigli, dalie e narcisi. Le tinte? Blu, verde acido e bianco, o i colori tropicali come l’arancio, il giallo e il rosso. Per gli addobbi, la scelta potrebbe ricadere su un centrotavola a cascata e candele galleggianti.

6. Sposa bohémienne
Un po’ ribelle e zen, abbraccia tutto ciò che è etereo, leggiadro e selvaggio. Avrà un bouquet molto grande, irregolare e arricchito con elementi naturali come bacche, erbe e felci. Potrà usare erbe profumate, cardi, baccelli, girasoli e fiori di campo per il suo bouquet e colori di terra mescolati all’arancio, viola e rosa.

Messaggio pubblicitario

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Travel, i 22 luoghi da non perdere. Assolutamente.
Bride kit, ad ogni sposa il suo bouquet