Rito del matrimonio, ecco tutte le formule per il tuo libretto messa

In questa foto due sposi sorridenti mentre escono da una chiesa dopo il loro rito del matrimonio

Conoscere il rito del matrimonio è fondamentale per costruire dalla A alla Z il tuo libretto messa.

Messaggio pubblicitario

Ecco, allora, tutte le formule del rito cattolico tra cui scegliere quelle che rappresentano meglio te e il tuo compagno.

In più, alla fine dell’articolo, trovi anche il lezionario con tutte le letture di cui hai bisogno.


Personalizzare il rito del matrimonio religioso? Sì, è possibile! 

Quasi tutte le parti della messa di nozze hanno, infatti, varie opzioni tra le quali trovare quella più adatta alla coppia. 

Scegliere le letture e le formule che rispecchiato te e il tuo futuro marito è un momento speciale da dedicarvi da fidanzati per prepararvi le nozze.

Leggile tutte, segnale una per una e ricopia i testi che ti piacciono di più nel tuo libretto: non ti resterà che portarlo in tipografia, pronto per la stampa.

Ma prima di iniziare, un suggerimento: perché tutti fili liscio, chiedi sempre l’approvazione dei testi che hai scelto al sacerdote che celebrerà il rito del matrimonio.

Messaggio pubblicitario

Indice

  1. Formule di introduzione al rito del matrimonio
  2. Letture per matrimonio nella liturgia della Parola
  3. Liturgia del matrimonio
  4. Testi per la liturgia eucaristica nel rito del matrimonio
  5. Riti di conclusione della cerimonia
  6. E se ti sposi nel periodo pasquale? Ecco le letture per te
  7. Il lezionario del matrimonio
In questa foto due sposi si baciano alla fine del rito del matrimonio in chiesa
Ph. Paige Grace Photography

Riti di introduzione al matrimonio, come iniziare la cerimonia

Dopo l’arrivo del sacerdote all’altare e l’ingresso degli sposi in chiesa, si dà inizio alla celebrazione del rito del matrimonio con i riti di introduzione.

Quelli che puoi personalizzare sono:

  • ingresso del sacerdote;
  • memoria del Battesimo;
  • collette della Messa.

Ingresso del sacerdote

In questo caso, puoi scegliere dove si troverà il sacerdote prima dell’inizio del rito del matrimonio, all’arrivo del tuo futuro marito e al momento del tuo ingresso. 

  • Prima forma

Il sacerdote si posiziona davanti alla porta della chiesa e accoglie gli sposi guidando il corteo nuziale (se hai scelto di averlo).

  • Seconda forma

Il sacerdote si posiziona davanti all’altare e attende gli sposi. Al loro arrivo, li accoglie. Quindi, sul canto di ingresso, si dirige all’altare.

Memoria del Battesimo

Le formule tra cui puoi scegliere sono:

  • Formula 1 

Fratelli e sorelle, ci siamo riuniti con gioia nella casa del Signore nel giorno in cui (nome dello sposo) e (nome della sposa) intendono formare la loro famiglia.

In quest’ora di particolare grazia siamo loro vicini con l’affetto, con l’amicizia e la preghiera fraterna.

Ascoltiamo attentamente insieme con loro la Parola che Dio oggi ci rivolge. In unione con la santa Chiesa supplichiamo Dio Padre, per Cristo Signore nostro, perché benedica questi suoi figli che stanno per celebrare il loro matrimonio, li accolga nel suo amore e li costituisca in unità.

Facciamo ora memoria del Battesimo, nel quale siamo rinati a vita nuova. Divenuti figli nel Figlio, riconosciamo con gratitudine il dono ricevuto, per rimanere fedeli all’amore a cui siamo stati chiamati.

  • Formula 2

(Nome dello sposo) e (nome della sposa) la Chiesa partecipa alla vostra gioia e insieme con i vostri cari vi accoglie con grande affetto nel giorno in cui davanti a Dio, nostro Padre, decidete di realizzare la comunione di tutta la vita.

In questo giorno per voi di festa il Signore vi ascolti. Mandi dal cielo il suo aiuto e vi custodisca. Realizzi i desideri del vostro cuore ed esaudisca le vostre preghiere.

Riconoscenti per essere divenuti figli nel Figlio, facciamo ora memoria del Battesimo, dal quale, come da seme fecondo, nasce e prende vigore l’impegno di vivere fedeli nell’amore.

  • Formula 3 

Carissimi, celebriamo il grande mistero dell’amore di Cristo per la sua Chiesa. Oggi (nome dello sposo) e (nome della sposa) sono chiamati a parteciparvi con il loro Matrimonio.

Riconoscenti per essere divenuti figli nel Figlio, facciamo ora memoria del Battesimo, inizio della vita nuova nella fede, sorgente e fondamento di ogni vocazione.

Dio nostro Padre, con la forza del suo Santo Spirito, ravvivi in tutti noi il dono di quella benedizione originaria.

Collette della Messa

Le collette che concludono la “Memoria del Battesimo” sono 6:

  • Colletta 1

O Dio, che in questo grande sacramento hai consacrato il patto coniugale, per rivelare nell’unione degli sposi il mistero di Cristo e della Chiesa, concedi a (nome dello sposo) e (nome della sposa) di esprimere nella vita il dono che ricevono nella fede. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

  • Colletta 2

O Dio, che fin dagli inizi della creazione hai voluto l’unità fra l’uomo e la donna, congiungi con il vincolo di un solo amore questi tuoi figli, che oggi si uniscono in Matrimonio, e fa’ che siano testimoni di quella carità che hai loro donato. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

  • Colletta 3

Ascolta, Signore, la nostra preghiera ed effondi con bontà la tua grazia su (nome dello sposo) e (nome della sposa), perché, unendosi davanti al tuo altare, siano confermati nel reciproco amore. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

  • Colletta 4

Dio onnipotente, concedi a (nome dello sposo) e (nome della sposa), che oggi consacrano il loro amore, di crescere insieme nella fede che professano davanti a te, e di arricchire con i loro figli la tua Chiesa. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

  • Colletta 5

Ascolta, o Signore, la nostra preghiera e sostieni con il tuo amore il vincolo del Matrimonio che tu stesso hai istituito per la crescita del genere umano, perché l’unione che da te ha origine, da te sia custodita. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

  • Colletta 6

O Dio, che dall’inizio del mondo benedici l’uomo e la donna con la grazia della fecondità, accogli la nostra preghiera: scenda la tua benedizione su (nome dello sposo) e (nome della sposa), tuoi figli, perché, nel loro matrimonio, siano uniti nel reciproco amore, nell’unico progetto di vita, nel comune cammino di santità. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Torna all’indice

In questa foto una sposa al braccio del padre sta per entrare in chiesa prima del rito del matrimonio attraversando un arco di fiori bianchi e foglie
Ph. Olegs Samsonovs Photography

❤️ Clicca qui per scaricare gratuitamente il lezionario ❤️


Rito del matrimonio nella celebrazione della parola e letture

Per la liturgia della Parola nel rito del matrimonio, spetterà a te e al tuo futuro marito scegliere:

  • la prima lettura, che deve essere tratta dall’Antico Testamento ed è sempre abbinata al “suo” salmo responsoriale; 
  • la seconda lettura, che va scelta dal Nuovo Testamento.

La terza lettura, tratta dal Vangelo, è invece a discrezione del sacerdote in base al periodo in cui ti sposi.

Quando scegli le letture, ricorda sempre di sceglierne almeno una sul matrimonio.

Prima lettura del rito del matrimonio e salmo

Per il testo della prima lettura del rito del matrimonio puoi scegliere tra:

Lettura – “Dio creò l’uomo a sua immagine: maschio e femmina li creò” (dal libro della Genesi 1, 26-28.31a).
Salmo 127 – Ritornello “Sarà benedetto chi teme il Signore”.

Lettura“I due saranno una carne sola” (dal libro della Genesi 2, 18-24)
Salmo 148 – Rit. “ Lodiamo insieme il Signore: sia benedetto il suo nome”.

Lettura – “Isacco amò Rebecca e trovò conforto dopo la morte della madre” (dal libro della Gènesi 24, 48-51-58-67a
Salmo 85 – Rit. “Mostraci, Signore, la tua via”

Lettura – “A Giacobbe sembrarono pochi i sette anni di servizio, tanto era grande il suo amore per Rachele” (dal libro della Genesi 29, 9-20)
Salmo 126 – Rit. Se il Signore non costruisce la casa, invano faticano i costruttori.

Lettura – “Sugli stipiti della tua casa e sulle tue porte scrivi: Il Signore è il nostro Dio” (dal libro del Deuteronomio 6, 4-9)
Salmo 99 – Rit. “Eterno è il suo amore per noi; eterna è la sua fedeltà”

Lettura“II Signore vi assista e vi conceda la sua misericordia e la sua pace” (dal libro di Tobìa 7, 6-14)
Salmo 144 – Rit. “Ricco di grazia è il Signore, nostro Dio”

Lettura – “Preghiamo e domandiamo al Signore che ci dia grazia e salvezza” (dal libro di Tobìa 8, 4b-8)
Salmo 102 – Rit. “La grazia del Signore è da sempre: dura in eterno”

Lettura – “La donna che teme Dio è da lodare” (dal libro dei Proverbi 31, 10-13.19-20.30-31)
Salmo 111 – Rit. “Beato chi cammina nella legge del Signore”

Lettura“Forte come la morte è l’amore” (dal Cantico dei Cantici 2, 8-10.14.16a; 8, 6-7a)
Salmo  44 – Rit. “Sia con noi ogni giorno la bontà del nostro Dio”

Lettura“La bellezza di una donna virtuosa adorna la sua casa” (dal libro del Siràcide  26, 1-4.13-16)
Salmo 111 – Rit. “Beato chi cammina nella legge del Signore”

Lettura“Anche se i monti si spostassero, non si allontanerebbe da te il mio affetto” (dal libro del profeta Isaìa 54, 5-10)
Salmo 120 – Rit. “Veglia su di voi il Signore e vi protegge”

Lettura“Come gioisce lo sposo per la sposa, così il tuo Dio gioirà per te” (dal libro del profeta Isaìa 62, 1-5)
Salmo 32 – Rit. “Nel Signore gioisca il nostro cuore”

Lettura – “Concluderò con la casa d’Israele e con la casa di Giuda un’alleanza nuova” (dal libro del profeta Geremìa 31, 31-32a.33-34a)
Salmo 85 – Rit. “Mostraci, Signore, la tua via”

Lettura“Passai vicino a te. Ti vidi e ti amai” (dal libro del profeta Ezechiele 16, 3-14)
Salmo 138 – Rit. “È stupendo, Signore, il tuo agire con i figli dell’uomo!”

Lettura – “Porrò il mio spirito dentro di voi” (dal libro del profeta Ezechiele 36, 24-28)
Salmo 45 – Rit. “Dio è per noi rifugio e forza”

Lettura“Nell’amore e nella benevolenza tu conoscerai il Signore” (dal libro del profeta Osea 2, 16.17b-22)
Salmo 39 -Rit. “Siamo pronti, Signore, a fare la tua volontà”.

Seconda lettura del rito del matrimonio

I testi tra cui scegliere la seconda lettura del rito del matrimonio sono:

  • “L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani 5, 1-11)

  • “Chi ci separerà dall’amore di Cristo?” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani 8, 31b-35.37-39)

  • “La carità non abbia finzioni” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani 12, 1-2.9-13)

  • “Accoglietevi gli uni gli altri come Cristo ha accolto voi” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani 15, 1b-3a.5-7.13)

  • “Il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo” (dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi 6,13c-15a.l7-20)

  • “Se non ho la carità niente mi giova” (dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi 12, 31-13, 8a)

  • “Il Padre nella sua bontà ci ha voluto figli in Cristo Gesù (dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 1, 3-6)

  • “La chiamata all’amore per una più profonda conoscenza del Padre” (dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 1, 15-20a)

  • “Dal Padre celeste deriva ogni paternità nelle creature” (dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 3, 14-21)

  • “Un solo Signore, un solo Dio Padre di tutti” (dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 4, 1-6)

  • “Questo mistero è grande; lo dico in riferimento a Cristo e alla Chiesa!”(dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 5, 2a.25-32)

  • “Il Dio della pace sia con voi” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippesi 4, 4-9)

  • “Al di sopra di tutto vi sia la carità, che è il vincolo della perfezione” (dalla lettera di san Paolo apostolo ai Colossesi 3, 12-17)

  • “Non spegnete lo Spirito e non disprezzate le profezie”(dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicesi 5, 13b-28)

  • “Il matrimonio sia rispettato da tutti” (dalla lettera agli Ebrei 13, l-4a.5-6)

  • “Voi siete il popolo scelto per proclamare le opere meravigliose di Dio” (dalla prima lettera di san Pietro apostolo 2, 4-10)

  • “Siate tutti concordi, animati da affetto fraterno” (dalla prima lettera di san Pietro apostolo 3, 1-9)

  • “Amiamo coi fatti e nella verità: da questo conosciamo che dimora in noi lo Spirito” (dalla prima lettera di san Giovanni apostolo 3, 18-24)

  • “Dio è amore” (prima lettera di san Giovanni apostolo 4, 7-12)

Torna all’indice


In questa foto una panoramica di una chiesa gotica durante un matrimonio. In primo piano sono mostrate gli addobbi di fiori bianchi e azzurri. Sullo sfondo sono presenti gli sposi di spalle davanti al sacerdote che recita la messa. Dietro il sacerdote sono mostrate anche le vetrate colorate della chiesa
Ph. Anna & Spencer Photography

Liturgia del matrimonio per promettersi amore eterno

La liturgia o rito del matrimonio vero e proprio si suddivide in 4 parti:

  • interrogazioni prima del consenso; 
  • manifestazione del consenso;
  • accoglienza del consenso;
  • benedizione e consegna degli anelli.

Ognuna di queste parti prevede formule diverse tra cui puoi sceglierle. 

Nei prossimi paragrafi te le spieghiamo tutte.

Interrogazione prima del consenso

Per prima cosa, puoi scegliere tra due introduzioni e cioè:

Introduzione 1

Carissimi (nome dello sposo) e (nome della sposa), siete venuti insieme nella casa del Padre, perché la vostra decisione di unirvi in matrimonio riceva il suo sigillo e la sua consacrazione, davanti al ministro della Chiesa e davanti alla comunità.

Voi siete già consacrati mediante il Battesimo: ora Cristo vi benedice e vi rafforza con il sacramento nuziale, perché vi amiate l’un l’altro con amore fedele e inesauribile e assumiate responsabilmente i doveri del Matrimonio.

Pertanto vi chiedo di esprimere davanti alla Chiesa le vostre intenzioni.

Introduzione 2

Carissimi (nome dello sposo) e (nome della sposa), siete venuti nella casa del Signore, davanti al ministro della Chiesa e davanti alla comunità, perché la vostra decisione di unirvi in matrimonio riceva il sigillo dello Spirito Santo, sorgente dell’amore fedele e inesauribile.

Ora Cristo vi rende partecipi dello stesso amore con cui egli ha amato la sua Chiesa, fino a dare se stesso per lei

In questa foto due sposi si scambiano le promesse in chiesa davanti al sacerdote durante il rito del matrimonio
Ph. Brandi Sisson Photography

A questo punto dovrete dare conferma della vostra intenzione a sposarvi.

Le forme sono 2. Nella prima è il sacerdote a chiedervi il consenso; con la seconda formula siete voi a dichiarare il consenso recitandola insieme.

  • Formula 1

(Nome dello sposo) e (nome della sposa), siete venuti a celebrare il matrimonio senza alcuna costrizione, in piena libertà e consapevoli del significato della vostra decisione?

Gli sposi rispondono: Sì

Siete disposti, seguendo la via del matrimonio, ad amarvi e a onorarvi l’un l’altro per tutta la vita?

Gli sposi rispondono: Sì

La domanda che segue in alcuni casi si può omettere, ad esempio quando gli sposi sono avanzati in età.

Siete disposti ad accogliere con amore i figli che Dio vorrà donarvi e a educarli secondo la legge di Cristo e della sua Chiesa?

Gli sposi rispondono: Sì

  • Formula 2

Compiuto il cammino del fidanzamento, illuminati dallo Spirito Santo e accompagnati dalla comunità cristiana, siamo venuti in piena libertà nella casa del Padre perché il nostro amore riceva il sigillo di consacrazione.

Consapevoli della nostra decisione, siamo disposti, con la grazia di Dio, ad amarci e sostenerci l’un l’altro per tutti i giorni della vita.

Ci impegniamo ad accogliere con amore i figli che Dio vorrà donarci e a educarli secondo la Parola di Cristo e l’insegnamento della Chiesa.

Chiediamo a voi, fratelli e sorelle, di pregare con noi e per noi perché la nostra famiglia diffonda nel mondo luce, pace e gioia.

Manifestazione del consenso

Durante la manifestazione del consenso il sacerdote chiederà a te e al tuo futuro marito di rivolgervi l’uno all’altro per esprimere il consenso dicendo:

“Se dunque è vostra intenzione unirvi in matrimonio, datevi la mano destra ed esprimete davanti a Dio e alla sua Chiesa il vostro consenso”.

Oppure:

“Alla presenza di Dio e davanti alla Chiesa qui riunita, datevi la mano destra ed esprimete il vostro consenso. Il Signore, inizio e compimento del vostro amore, sia con voi sempre”.

In questa foto le mani di due sposi poggiate su una bibbia con copertina colore oro
Via freepik.com

Dopo di ciò sarete pronti a recitare le promesse di nozze.

  • Prima forma (prima la recita lo sposo e poi la sposa)

Io (nome), accolgo te, (nome), come mia/o sposa/o.
Con la grazia di Cristo
prometto di esserti fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita.

  • Seconda forma

Inizia lo sposo dicendo:

(Nome della sposa), vuoi unire la tua vita alla mia,
nel Signore che ci ha creati e redenti?

La sposa risponde:

Sì, con la grazia di Dio, lo voglio.
(Nome dello sposo), vuoi unire la tua vita alla mia,
nel Signore che ci ha creati e redenti?

Lo sposo risponde:

Sì, con la grazia, di Dio, lo voglio.

E poi insieme recitano:

Noi promettiamo di amarci fedelmente,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di sostenerci l’un l’altro tutti i giorni della nostra vita.

  • Terza forma

Con la terza forma è il sacerdote a chiedere il consenso agli sposi. 

Prima si rivolge allo sposo:

(Nome dello sposo), vuoi accogliere (nome della sposa) come tua sposa nel Signore,
promettendo di esserle fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarla e onorarla
tutti i giorni della tua vita?

Lo sposo risponde: sì.
Poi si rivolge alla sposa:

(Nome della sposa), vuoi accogliere (nome dello sposo)
come tuo sposo nel Signore,
promettendo di essergli fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarlo e onorarlo
tutti i giorni della tua vita?

La sposa risponde: sì

In questa foto due sposi felici si tengono per mano mentre escono dalla chiesa durante il lancio del riso. La sposa tiene in alto il bouquet con la mano sinistra, mentre lo sposo si copre la fronte con la mano destra
Ph. Serena Cevenini

Accoglienza del consenso

Le formule per l’accoglienza del consenso sono 2:

“Il Signore onnipotente e misericordioso confermi il consenso che avete manifestato davanti alla Chiesa e vi ricolmi della sua benedizione. L’uomo non osi separare ciò che Dio unisce”.

 Oppure:

“Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe, il Dio che nel paradiso ha unito Adamo ed Eva confermi in Cristo il consenso che avete manifestato davanti alla Chiesa e vi sostenga con la sua benedizione. L’uomo non osi separare ciò che Dio unisce”.

Benedizione degli anelli

La benedizione degli anelli viene pronunciata dal sacerdote e puoi scegliere tra 4 forme.

Opzione 1

Il Signore benedica questi anelli, che vi donate scambievolmente in segno di amore e di fedeltà.

Opzione 2

Signore, benedici questi anelli nuziali: gli sposi che li porteranno custodiscano integra la loro fedeltà, rimangano nella tua volontà e nella tua pace e vivano sempre nel reciproco amore. Per Cristo nostro Signore.

Opzione 3

Signore, benedici e santifica l’amore di questi sposi: l’anello che porteranno come simbolo di fedeltà li richiami continuamente al vicendevole amore. Per Cristo nostro Signore.

Messaggio pubblicitario

Opzione 4

Il Signore benedica questi anelli che vi donate come segno di fedeltà nell’amore. Siano per voi ricordo vivo e lieto di quest’ora di grazia.

In questa foto le mani di due sposi che tengono le loro fedi
Via freepik.com

Benedizione degli sposi

Dopo la benedizione degli anelli, puoi anticipare la benedizione nuziale o benedizione degli sposi con uno dei riti simbolici per il matrimonio religioso:

  • incoronazione (o incoronatio)
    Gli sposi devono preparare, prima delle nozze, due coroncine intrecciate e realizzate con elementi vegetali o minerali come simbolo di vicinanza tra Natura e Dio. 
    Durante il rito, il sacerdote le poggia sulle loro teste e, così, vengono incoronati nella Gloria del Signore.
In questa foto le teste di due sposi di spalle con le corone quasi poggiate durante il rito simbolico dell'incoronazione
Rito simbolico dell’incoronazione
  • velazione (o velatio)
    Prevede che i genitori o i testimoni tengono disteso un velo bianco sul capo degli sposi, mentre il sacerdote pronuncia una preghiera e dà la benedizione. 
    Il velo rappresenta lo Spirito Santo che proteggerà la coppia nella vita matrimoniale.
In questa foto due sposi si guardano sorridenti tenendosi per mano sotto ad un velo durante il rito simbolico della velazione
Rito simbolico della velazione – Ph. Vincenzo Aluia

Per accompagnare il momento della benedizione degli sposi o benedizione nuziale, puoi scegliere tra 4 formule che saranno recitate dal sacerdote e che ti riportiamo di seguito.

  • Prima formula

“Fratelli e sorelle, invochiamo con fiducia il Signore, perché effonda la sua grazia e la sua benedizione su questi sposi che celebrano in Cristo il loro Matrimonio: egli che li ha uniti nel patto santo, per la comunione al corpo e al sangue di Cristo, li confermi nel reciproco amore”.

Quindi, tenendo le mani stese sugli sposi, il sacerdote aggiunge:

“O Dio, con la tua onnipotenza hai creato dal nulla tutte le cose e nell’ordine primordiale dell’universo hai formato l’uomo e la donna a tua immagine, donandoli l’uno all’altro come sostegno inseparabile, perché siano non più due, ma una sola carne; così hai insegnato che non è mai lecito separare ciò che tu hai costituito in unità.

O Dio, in un mistero così grande hai consacrato l’unione degli sposi e hai reso il patto coniugale sacramento di Cristo e della Chiesa. O Dio, in te, la donna e l’uomo si uniscono, e la prima comunità umana, la famiglia, riceve in dono quella benedizione che nulla poté cancellare, né il peccato originale né le acque del diluvio.

Guarda ora con bontà questi tuoi figli che, uniti nel vincolo del matrimonio, chiedono l’aiuto della tua benedizione: effondi su di loro la grazia dello Spirito Santo perché, con la forza del tuo amore diffuso nei loro cuori, rimangano fedeli al patto coniugale.

In questa tua figlia (nome della sposa). dimori il dono dell’amore e della pace e sappia imitare le donne sante lodate dalla Scrittura.

(Nome dello sposo), suo sposo, viva con lei in piena comunione, la riconosca partecipe dello stesso dono di grazia, la onori come uguale nella dignità, la ami sempre con quell’amore con il quale Cristo ha amato la sua Chiesa.

Ti preghiamo, Signore, affinché questi tuoi figli rimangano uniti nella fede e nell’obbedienza ai tuoi comandamenti; fedeli a un solo amore, siano esemplari per integrità di vita; sostenuti dalla forza del Vangelo, diano a tutti buona testimonianza di Cristo.

Sia feconda la loro unione, diventino genitori saggi e forti e insieme possano vedere i figli dei loro figli. E dopo una vita lunga e serena giungano alla beatitudine eterna del regno dei cieli. Per Cristo nostro Signore”.

  • Seconda formula

“Preghiamo il Signore per questi sposi, che all’inizio della vita matrimoniale si accostano all’altare perché, con la comunione al corpo e sangue di Cristo, siano confermati nel reciproco amore”.

Il sacerdote, quindi, tenendo stese le mani sugli sposi, continua:

“Padre santo, tu hai fatto l’uomo a tua immagine: maschio e femmina li hai creati, perché l’uomo e la donna, uniti nel corpo e nello spirito, fossero collaboratori della tua creazione.

O Dio, per rivelare il disegno del tuo amore hai voluto adombrare nella comunione di vita degli sposi quel patto di alleanza che hai stabilito con il tuo popolo, perché, nell’unione coniugale dei tuoi fedeli, realizzata pienamente nel sacramento, si manifesti il mistero nuziale di Cristo e della Chiesa.

O Dio, stendi la tua mano su (nome dello sposo). e (nome della sposa) ed effondi nei loro cuori la forza dello Spirito Santo.

Fa’, o Signore, che, nell’unione da te consacrata, condividano i doni del tuo amore e, diventando l’uno per l’altro segno della tua presenza, siano un cuore solo e un’anima sola. Dona loro, Signore, di sostenere anche con le opere la casa che oggi edificano.

Alla scuola del Vangelo preparino i loro figli a diventare membri della tua Chiesa. Dona a questa sposa (nome della sposa) benedizione su benedizione: perché, come moglie e madre, diffonda la gioia nella casa e la illumini con generosità e dolcezza.

Guarda con paterna bontà (nome dello sposo), suo sposo: perché, forte della tua benedizione, adempia con fedeltà la sua missione di marito e di padre. Padre santo, concedi a questi tuoi figli che, uniti davanti a te come sposi, comunicano alla tua mensa, di partecipare insieme con gioia al banchetto del cielo. Per Cristo nostro Signore”.

  • Terza formula

“Fratelli e sorelle, raccolti in preghiera, invochiamo su questi sposi, (nome dello sposo) e (nome della sposa), la benedizione di Dio: egli, che oggi li ricolma di grazia con il sacramento del Matrimonio, li accompagni sempre con la sua protezione”.

Tenendo stese le mani sugli sposi, il sacerdote continua dicendo:

“Padre santo, creatore dell’universo, che hai formato l’uomo e la donna a tua immagine e hai voluto benedire la loro unione, ti preghiamo umilmente per questi tuoi figli, che oggi si uniscono con il sacramento nuziale.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello (recitato dagli invitati): Eterno è il tuo amore per noi

Scenda, o Signore, su questi sposi (nome dello sposo) e (nome della sposa) la ricchezza delle tue benedizioni, e la forza del tuo Santo Spirito infiammi dall’alto i loro cuori, perché nel dono reciproco dell’amore allietino di figli la loro famiglia e la comunità ecclesiale.

Sacerdote: Ti supplichiamo, Signore

Ritornello: Ascolta la nostra preghiera

Ti lodino, Signore, nella gioia, ti cerchino nella sofferenza; godano del tuo sostegno nella fatica e del tuo conforto nella necessità; ti preghino nella santa assemblea, siano tuoi testimoni nel mondo.

Vivano a lungo nella prosperità e nella pace e, con tutti gli amici che ora li circondano, giungano alla felicità del tuo regno. Per Cristo nostro Signore.

  • Quarta formula

“Fratelli e sorelle, invochiamo su questi sposi, (nome dello sposo) e (nome della sposa), la benedizione di Dio: egli, che oggi li ricolma di grazia con il sacramento del matrimonio, li accompagni sempre con la sua protezione”.

Il sacerdote, quindi, tenendo stese le mani sugli sposi, continua:

“O Dio, Padre di ogni bontà, nel tuo disegno d’amore hai creato l’uomo e la donna perché, nella reciproca dedizione, con tenerezza e fecondità vivessero lieti nella comunione.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello: Eterno è il tuo amore per noi

Quando venne la pienezza dei tempi hai mandato il tuo Figlio, nato da donna. A Nazareth, gustando le gioie e condividendo le fatiche di ogni famiglia umana, è cresciuto in sapienza e grazia.

A Cana di Galilea, cambiando l’acqua in vino, è divenuto presenza di gioia nella vita degli sposi.

Nella croce, si è abbassato fin nell’estrema povertà dell’umana condizione, e tu, o Padre, hai rivelato un amore sconosciuto ai nostri occhi, un amore disposto a donarsi senza chiedere nulla in cambio.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello: Eterno è il tuo amore per noi

Con l’effusione dello Spirito del Risorto hai concesso alla Chiesa di accogliere nel tempo la tua grazia e di santificare i giorni di ogni uomo.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello: Eterno è il tuo amore per noi

Ora, Padre, guarda (nome dello sposo) e (nome della sposa), che si affidano a te: trasfigura quest’opera che hai iniziato in loro e rendila segno della tua carità.

Scenda la tua benedizione su questi sposi, perché, segnati col fuoco dello Spirito, diventino Vangelo vivo tra gli uomini.

Siano guide sagge e forti dei figli che allieteranno la loro famiglia e la comunità.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello: Eterno è il tuo amore per noi

Siano lieti nella speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera, solleciti per le necessità dei fratelli, premurosi nell’ospitalità.

Non rendano a nessuno male per male, benedicano e non maledicano, vivano a lungo e in pace con tutti.

Sacerdote: Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo

Ritornello: Eterno è il tuo amore per noi

Il loro amore, Padre, sia seme del tuo regno. Custodiscano nel cuore una profonda nostalgia di te fino al giorno in cui potranno, con i loro cari, lodare in eterno il tuo nome. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera dei fedeli

A seguire, va inserita la preghiera dei fedeli.

Puoi scegliere tra 4 opzioni che trovi nel lezionario del rito del matrimonio che trovi alla fine dell’articolo.

👉🏻Clicca qui per scaricare il lezionario👈🏻

Oppure puoi decidere di scriverla tu con il tuo compagno o affidare questo importante compito ai tuoi genitori, a un tuo amico, una tua amici o ad uno dei tuoi parenti più stretti.

Torna all’indice


In questa foto due sposi che pregano di spalle in chiesa mentre il sacerdote solleva l'Eucarestia
Ph. Josh Applegate via unsplash.com

Rito del matrimonio nella celebrazione eucaristica

Nella liturgia eucaristica del rito del matrimonio puoi scegliere le formule dell’offertorio e dei riti di comunione.

Vediamo insieme le alternative.

Offertorio

Sono 3 le orazioni tra cui scegliere quella da inserire nel tuo libretto messa.

  • Orazione 1

Accogli, Signore, i doni che consacrano l’alleanza nuziale: guida e custodisci questa nuova famiglia, che tu stesso hai costituito nel tuo sacramento. Per Cristo nostro Signore.

  • Orazione 2

O Dio, padre di bontà, accogli il pane e il vino, che la tua famiglia ti offre con intima gioia, e custodisci nel tuo amore (nome dello sposo) e (nome della sposa) che hai unito con il sacramento nuziale. Per Cristo nostro Signore.

  • Orazione 3

Accogli, Signore, i doni e le preghiere che ti presentiamo per (nome dello sposo) e (nome della sposa), uniti nel vincolo santo: questo mistero, che esprime la pienezza della tua carità. custodisca per sempre il loro amore. Per Cristo nostro Signore.


In questa foto due un matrimonio in chiesa. In primo piano è presente il sacerdote di spalle e davanti a lui sono ritratti gli sposi sorridenti. Dietro di loro, leggermente sfocati, tutti i loro ospiti. La sposa, bionda, porta tra i capelli un cerchietto di perle a cui è attaccato il velo. Lo sposo indossa una cravatta rosa
Ph. Rodrigo Cypriano

Riti di conclusione, le 3 formule

Per concludere il rito del tuo matrimonio puoi scegliere tra 3 formule

  • Prima formula

Dio, eterno Padre, vi conservi uniti nel reciproco amore; la pace di Cristo abiti in voi e rimanga sempre nella vostra casa.

Rit. Amen.

Abbiate benedizione nei figli, conforto dagli amici, vera pace con tutti.

Rit. Amen.

Siate nel mondo testimoni dell’amore di Dio perché i poveri e i sofferenti, che avranno sperimentato la vostra carità, vi accolgano grati un giorno nella casa del Padre.

Rit. Amen.

E su voi tutti, che avete partecipato a questa liturgia nuziale, scenda la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo.

Rit. Amen.

  • Seconda formula

Dio, Padre onnipotente, vi comunichi la sua gioia e vi benedica con il dono dei figli.

Rit. Amen.

L’unigenito Figlio di Dio vi sia vicino e vi assista nell’ora della serenità e nell’ora della prova.

Rit. Amen.

Lo Spirito Santo di Dio effonda sempre il suo amore nei vostri cuori.

Rit. Amen.

E su voi tutti, che avete partecipato a questa liturgia nuziale, scenda la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo.

Rit. Amen.

  • Terza formula

Il Signore Gesù, che santificò le nozze di Cana, benedica voi, i vostri parenti e i vostri amici.

Rit. Amen.

Cristo, che ha amato la sua Chiesa sino alla fine, effonda continuamente nei vostri cuori il suo stesso amore.

Rit. Amen.

Il Signore conceda a voi, che testimoniate la fede nella sua risurrezione, di attendere nella gioia che si compia la beata speranza.

Rit. Amen.

E su voi tutti, che avete partecipato a questa liturgia nuziale, scenda la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo.

Rit. Amen.

Torna all’indice


Ph. Marianne Taylor Photography

Letture per il rito del matrimonio per il periodo pasquale

Se ti sposi durante il periodo di Pasqua, per la prima lettura devi scegliere tra i testi tratti dagli Atti degli Apostoli o dall’Apocalisse, con il salmo abbinato.

Lettura – “Erano assidui e concordi nella preghiera, con Maria” (dagli Atti degli Apostoli   1,12-14)
Salmo 148 – Ritornello “Alleluia, alleluia, alleluia”

Lettura – “Spezzavano il pane nelle loro case” (dagli Atti degli Apostoli 2, 42-48)
Salmo 99 – Rit.  Eterno è il suo amore per noi; eterna è la sua fedeltà.

Lettura – “Li ha costituiti per il nostro Dio come regno di sacerdoti” (dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo   5, 8-10)
Salmo 32 – Rit. “Sia su di noi la tua grazia; in te speriamo, Signore”

Lettura – “Beati gli invitati al banchetto delle nozze dell’Agnello” (dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo  19, 1.5-9a)
Salmo 44 Rit. “Sia con noi ogni giorno la bontà del nostro Dio”

Lettura – “Come sposa adorna per il suo sposo” (dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo 21, 1-5a)
Salmo 33 – Rit. “Gustate e vedete quanto è buono il Signore”

Lettura – “Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!” (dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo   22, 16-17.20)
Salmo 22 – Rit. “Non temeremo alcun male, Signore: tu sei con noi”

Torna all’indice

Scarica il lezionario per il libretto messa

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Il lezionario per il libretto messa

    Per te, tutte le letture tra cui scegliere per il tuo matrimonio

    Il lezionario per il libretto messa

    Per te, tutte le letture tra cui scegliere per il tuo matrimonio

      Iscriviti alla nostra newsletter

      Il Blog di Paola

      Il Blog di Paola

      I pensieri, i consigli, le esperienze della direttrice Paola.

      Previous
      Convention ANFM 2022, ecco i vincitori
      Rito del matrimonio, ecco tutte le formule per il tuo libretto messa

      XIII EDIZIONE

      Sposi Magazine

      €9,90

      Sposi Magazine è la rivista delle spose, pensata per accompagnarle dal primo momento dell’organizzazione delle nozze fino al giorno del matrimonio vero e proprio.

      In omaggio per te anche la copia in versione digitale.

      Le spedizioni verranno effettuate a partire dal 25 novembre 2022