Castello di Torre Alfina, un’eleganza d’altri tempi

Tutto, fuorché un noioso banchetto in un posto tradizionale. E, quasi come nel film “Il Grande Gatsby” – di Baz Luhrmann con Leonardo di Caprio, tratto dal romanzo omonimo di Francis Scott Fitzgerald ed ambientato a New York durante l’estate del 1922 – ecco, che si aprono le porte del Castello di Torre Alfina (www.castellotorrealfina.com), in provincia di Viterbo, che si presenta con tutta la sua eleganza, la maestosità delle sue sale, delle sue gallerie affacciate sul cortile interno e sul giardino all’italiana, degli arazzi e dei colori intensi che li riempono, una location perfetta per matrimoni da favola, appunto.

boscolo__0010-1

Un’eleganza d’altri tempi che si esprime attraverso tessuti semplici ma allo stesso tempo pregiati, posateria raffinata, assieme a porcellane e cristalli nella mise en place di una tavola imperiale che si snoda in una raffinatezza di dettagli, che di certo non passa inosservata.

boscolo__0579
boscolo__0591
boscolo__0586-520x780
boscolo__0633

Le stesse mura del Castello di Torre Alfina, che si affaccia su panorami mozzafiato della campagna umbro-tosco-laziale, sono intrise della storia del borgo che lo circonda e ci riportano all’Alto Medioevo. Ampi spazi all’aperto che si prestano perfettamente ad ospitare ricevimenti nella bella stagione, grazie a un cortile interno e ai giardini, circondati e protetti da mura fortificate che garantiscono fascino e allo stesso tempo assoluta privacy.

boscolo__0016
boscolo__0036-1
boscolo__0041-520x780

Allestimenti moderni ma sempre chic danno un senso di leggerezza a un matrimonio organizzato all’esterno del Castello, dall’allure contemporanea e raffinata.

dsc_0203
boscolo__0391
dsc_0109

E poi, a due passi dal Castello… L’atmosfera si fa magica nel bosco delle fiabe… La luna balla per gli sposi, fino a creare un’atmosfera fiabesca e surreale.

boscolo__0048
dsc_2043
boscolo__0182
14358684_10211136393595551_7906286716784641730_n

E, come non immaginare nella sale del Castello di Torre Alfina un angolo dallo stile un po’ dandy, dove degustare un ottimo distillato e del buon sigaro d’oltreoceano?

Messaggio pubblicitario
Previous
Messina, il “Makeup Day” firmato Orazio Tomarchio
Castello di Torre Alfina, un’eleganza d’altri tempi