Belief Retreat a Palermo: 3 giorni di emozioni ed esperienze

Featured Video Play Icon

Riviviamo l’esperienza del Belief Retreat a Palermo: dal 12 al 14 novembre 2018, i Wedding Planner della community di Belief si sono ritrovati in Italia. Promotore dell’evento, Sposi Magazine


Si sono ritrovati come un pugno di amici che non si incontra da un anno o giù di lì. Hanno scherzato, discusso, ballato e mangiato insieme. Si sono lasciati trascinare dall’energia del gruppo –quello di Belief Wedding Planners –e dalla forza emotiva di una città che li ha accolti e coinvolti: Palermo.

In un’atmosfera bella da vivere e da raccontare, dal 12 al 14 novembre 2018 è andato in scena il Belief Retreat 2018. Un evento, che si è svolto nel capoluogo isolano in rappresentanza di tutta l’Italia, che ha visto arrivare nel Belpaese un gruppo di Wedding Planner internazionali appartenenti alla Community online guidata da Giovana Duailibe.

Belief Retreat a Palermo

Belief Retreat a Palermo: 3 giorni di emozioni e esperienze

A promuovere il Belief Retreat a Palermo è stata la redazione di Sposi Magazine, mentre l’organizzazione dell’evento in Italia è stata affidata alla Event & Wedding Planner Sandra Santoro (membro di Belief con il suo brand gettingmarriedinitaly®) che, per l’occasione, è stata coadiuvata da Confcommercio Palermo, con a capo la sua presidente Patrizia Di Dio e dal presidente di Assoeventi di Confcommercio Palermo, Maurizio Cosentino.

Triplice lo scopo dell’iniziativa:

  1. radunare ogni anno, in un luogo diverso del mondo, il gruppo di Wedding Planner appartenente a Belief per tre giorni di confronti, dibattito, condivisione di esperienze sulla professione;
  2. permettere loro di scoprire e conoscere un territorio (e le sue maestranze locali di settore) nuovo, vocato al Destination Wedding, cioè ad accogliere i matrimoni degli stranieri;
  3. donare un matrimonio in beneficenza ad una coppia locale, cioè del territorio ospitante il Belief Retreat, che si trova in forte condizione di svantaggio socio-economico.

E così è stato anche per il Belief Retreat a Palermo, con una tre giorni che è stata un susseguirsi di esperienze ed emozioni generate dal confronto ma anche dalla scoperta di una città che oggi si può inserire, senza dubbio, tra le mete pronte per ospitare i matrimoni di coppie straniere. Per fronteggiare e fare del Destination Wedding un suo punto di forza, un volano per l’economia.

Belief_Retreat_a_Palermo
Belief_Retreat_a_Palermo
Belief Retreat a Palermo

Destination Wedding Italia: i dati 2018

A confermarlo sono i dati sul Destination Wedding Italia che emergono dalla recente ricerca sul “Wedding Tourism in Italia” realizzata da JFC Tourism & Management.

Nel 2018 la Sicilia si inserisce tra le prime 4 regioni italiane con il maggior indice di crescita in fatto di matrimoni di coppie straniere nel Belpaese. Un segmento di mercato, questo, che sempre nel 2018 ha generato un fatturato pari a 402 milioni 420 mila euro su tutto il territorio nazionale, in aumento del 5,9% rispetto ai 385 milioni 830 mila euro dell’anno precedente.

Inoltre, secondo l’analisi, c’è stato un balzo in avanti di ben tre posizioni in un anno dell’Isola in fatto di “appeal”: il ranking 2018 delle aree balneari che piacciono di più, divise per regione, vede la Sicilia terza, dietro soltanto ad Emilia Romagna e Sardegna.

Ancora un aspetto da sottolineare: se la Puglia è richiesta per eventi con elevato numero di invitati nelle tipiche masserie, la Sicilia è scelta per i suoi Luxury Hotels e Relais che si trovano in destinazioni esclusive quali Taormina e isole degli arcipelaghi. Un dato, quest’ultimo, fornito dall’indagine “Destination Weddings in Italy” condotta dal Centro Studi Turistici di Firenze.

Matrimoni a Palermo: +10,2% per i riti civili

Infine, secondo i dati più aggiornati forniti dall’Ufficio Statistiche del Comune di Palermo, che fanno riferimento all’anno 2016, nel capoluogo isolano sono stati celebrati 3.054 matrimoni, 18 in più rispetto al 2015 (+0,6%). Un numero che conferma l’inversione di tendenza già registrata nel 2015, quando, dopo sette anni consecutivi di diminuzioni, si era rilevato un incremento dei matrimoni del 3,3%.
I matrimoni civili, invece, sempre nel 2016 sono aumentati dell’1,5% rispetto al 2015 e del 10,2% rispetto al 2006: nei dieci anni presi in esame, dunque, la quota totale di matrimoni con rito civile è passata dal 23,4% del 2006 al 32,2% del 2016.

Belief Wedding Planners: ecco chi è stato in Italia

A fare tappa a Palermo (dopo la prima edizione in Messico) sono stati i Wedding Planner: Judy Amado de Mendez, da Panama; Rui Mota Pinto, dal Portogallo; Guadalupe Alvarez, Ilse Diamant, Cecy Pineda e Cecilia Reyes, dal Messico; Jacqueline Vazquez e Shannon Lemp, dagli Stati Uniti; Fenny Torres, dal Guatemala; Brigitte Kater, dal Belgio; e Sandra Santoro e Valentina Lombardi, dall’Italia. Con loro il Ceo di Belief, Giovana Duailibe e il co-founder Fabio Fistarol.

Belief Retreat a Palermo
Belief_Retreat_a_Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo

Belief Retreat 2018: la conferenza stampa di presentazione

Il Belief Retreat a Palermo è cominciato con la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta, lunedì 12 novembre 2018, a Villa Niscemi e a cui hanno partecipato tutti i soggetti promotori dell’iniziativa insieme al sindaco Leoluca Orlando.

«Dopo l’edizione dell’anno scorso del Belief Retreat in Messico, siamo orgogliosi di portare l’evento e di ospitare Wedding Planners da diversi continenti qui in Italia – ha dichiarato Giovana Duailibe, Ceo di Belief Wedding Planners -. L’industria internazionale del Wedding si fa sempre più vicina e, tenendo questo bene in mente, i nostri sforzi sono volti a promuovere una piattaforma sicura e produttiva per i Wedding Planners, così da consentirgli di aumentare il fatturato delle loro imprese e anche di promuovere il loro Paese come Wedding Destination. Questo è il motivo per cui per noi, in quanto comunità globale, è così importante avere l’Italia come primo Paese che ospita il Belief Retreat in Europa».

Be

«Essere stata scelta come organizzatrice dell’edizione italiana della Belief Retreat è sicuramente una grande responsabilità di cui sono onorata – ha sottolineato la Wedding Planner Sandra Santoro -. Si tratta di un’occasione unica per far vivere ai miei colleghi internazionali la magia della destinazione Italia, declinata nella sicilianità che la splendida Palermo è in grado di offrire da protagonista indiscussa. La città dalle mille anime che ospiterà l’evento, da sempre simbolo di incontro di culture, mi consente, grazie ai suoi colori, sapori, tradizioni, storia ed architettura, di imprimere nella mente e nel cuore dei partecipanti un’esperienza indelebile in cui la condivisione professionale è scambio interculturale».

Belief_Retreat_a_Palermo
Belief_Retreat_a_Palermo
Belief-Retreat_a_Palermo_24
Belief_Retreat_a_Palermo

«Il progetto “Palermo Event e Wedding Destination” lanciato da Confcommercio Palermo all’inizio dell’anno comincia a dare i primi frutti – ha detto la presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio -. Con impegno, da mesi, insieme ad aziende, a professionisti e a Sposi Magazine lavoriamo per dare la migliore immagine di Palermo e delle sue potenzialità, per lanciarla definitivamente come sede di eventi internazionali, grazie alla nostra bellezza, cultura, saperi. Noi, infatti, puntiamo ad una crescita che valorizzi, da un lato, il patrimonio di cultura millenaria e di bellezza; dall’altro, i saperi e le capacità dei nostri imprenditori e professionisti locali che sono pronti a sostenere Palermo capitale di eventi internazionali».

Two+Us: matrimonio in beneficenza per Rosalia ed Emilio

Belief Retreat a Palermo

Uno dei momenti migliori del Belief Retreat a Palermo, senza dubbio, è stato il matrimonio donato in beneficenza a Rosalia ed Emilio, una giovane coppia palermitana in condizione di svantaggio socio-economico per cui il sogno è diventato realtà. Sul serio.

Rispettivamente di 24 e 20 anni, con due difficilissime storie di vita alle spalle, i ragazzi hanno attirato l’attenzione degli organizzatori del Belief Retreat: i Wedding Planners internazionali presenti in città, insieme ad una serie di fornitori palermitani che ha messo a disposizione servizi e prodotti, mercoledì 14 novembre hanno dato forma alle nozze di Rosalia ed Emilio.

Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo

Il matrimonio è stato celebrato con il rito civile dall’assessore alla Cittadinanza, Giuseppe Mattina. Il sindaco Leoluca Orlando, poi, ha presenziato alla cerimonia privata che si è svolta a Villa Tasca, dove si è anche tenuto il ricevimento.

«Two+Us è un momento fondamentale per la comunità di Belief – sottolinea il Ceo di Belief Wedding Planners, Giovana Duailibe – ed è un invito per i nostri professionisti a ripetere l’iniziativa anche nei loro Paesi di origine».

Belief Retreat 2018 a Palermo: il racconto dei 3 giorni

Il Belief Retreat 2018 a Palermo è stato sì una tre giorni di meeting, dibattiti e confronti, ma anche di scoperta della città.

Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo
Belief Retreat a Palermo

Per l’occasione, infatti, il gruppo in visita ha avuto la possibilità di entrare in alcune delle dimore storiche palermitane più belle e solitamente chiuse al pubblico; tenere i propri incontri vista mare, ad esempio alle Terrazze di Mondello; partecipare ad esperienze uniche, ideate e realizzate ad hoc, come la cena medievale nelle sale di Palazzo Conte Federico, quella al Complesso Monumentale dello Spasimo e il party finale al Castello di Solanto ribattezzato “L’aristocrazia siciliana”.

Belief Retreat Palermo: i partner e gli sponsor dell’evento

Oltre ad aver ricevuto il patrocinio del Comune di Palermo, il Belief Retreat a Palermo è stato reso possibile anche grazie al contributo di professionisti e maestranze locali che hanno deciso di sostenere l’iniziativa attraverso attività di partnership e sponsorship. Ecco chi c’è stato:

 

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares