Strobing: il nuovo make up che illumina il volto

Non punta tanto su giochi di chiaro-scuro, quanto sull’enfatizzazione dei punti luce sul volto. Si tratta dello strobing, una nuova tecnica di make up – che sta letteralmente spopolando – la cui regola è: illuminare!

Adatto soprattutto a chi ha un incarnato chiaro e ama il trucco effetto nude, lo strobing, consiste essenzialmente nello stendere l’illuminante su alcune parti del viso scelte ad hoc. Si tratta in pratica, di mettere in evidenza le parti più sporgenti del volto, come il centro della fronte, il mento, le tempie, l’arco di cupido (la parte centrale del labbro). gli zigomi, la punta del naso, la parte interna dell’occhio o il contorno lacrimale.

Messaggio pubblicitario

Sarebbe opportuno, evitare un make-up vistoso e carico, che andrebbe a contrastare con l’effetto di freschezza e luminosità conferito dalla tecnica dello strobing. Optate invece per colori chiari e dosi limitate. No quindi a smoky eyes, rossetti dai toni forti e blush troppo scuri. Meglio l’effetto nude look.

Come fare lo strobing
Mettete su tutto il viso una crema luminosa per idratare la pelle (assicuratevi però che non vi siano effetti glitter), stendete quindi il fondotinta per uniformare l’incarnato e dare un effetto più radioso. A questo punto, applicate un velo di illuminante su alcuni punti del viso, scelti ad hoc. In realtà, la pianta dei punti luce si modifica un po’ da persona a persona, in base alle caratteristiche e ai lineamenti del viso. Quindi, scegliete i punti luce più adatti a voi! Per fissare il tutto, utilizzate una cipria, meglio in polvere libera e perlata perché enfatizza la luminosità.

 

Previous
Maison Signore: la sposa Excellence, icona di stile
Strobing: il nuovo make up che illumina il volto

Lasciati ispirare, seguici sulla nostra pagina Instagram, tante idee e spunti per il tuo matrimonio ti aspettano.