Valentina Spose, quando l’alta sartoria incontra il pret-à-porter

Protagonisti al Si Sposaitalia Collezioni anche gli abiti Valentina Spose 2019: una linea ricca di seta pura, organze e pizzi francesi. E quest’anno, poi, grande spazio anche alla Cerimonia

Messaggio pubblicitario

Seta pura, organze e pizzi francesi, impreziositi dalla sapiente mano sartoriale di chi da oltre 50 anni realizza abiti da sposa.

È dalla “tecnologia” dei tessuti unita all’artigianalità dei capi e dei dettagli che nascono le collezioni di Valentina Spose, l’atelier di Simona Pettinato, con sede a Catania, in una delle vie dello shopping per eccellenza, via Monfalcone.

Valentina spose
Valentina Spose
Valentina Spose

Alta sartoria siciliana che affonda le sue radici nella Firenze degli anni Sessanta dove dall’estro di Gianna Baragli, madre di Simona Pettinato, nacque la prima maison di famiglia.

Uno stile pret-à-porter che è rimasto negli anni il punto di forza dell’atelier Valentina. Capi esclusivi, in cui ogni dettaglio è ricamato o cucito a mano.

Il mio punto di partenza sono sempre i tessuti. È di questi che devo innamorarmi a prima vista. Per la nuova collezione 2019 ho puntato molto sulla tecnologia dei tessuti. È il primo aspetto su cui mi sono soffermata“, spiega Simona Pettinato, che ha presentato le sue nuove creazioni al Si Sposaitalia di Milano.

Valentina Spose

Organza liquida, pizzi francesi, cotone ricamato, mikado e tessuti, come la seta pura, pregiati ma di recente poco utilizzati dalle case di moda“, racconta Pettinato parlando delle stoffe con cui ha scelto di realizzare i suoi capi.

Cristalli, swarovski, pietre preziose, fiori in seta e ricami in pizzo francese, tutti rigorosamente cuciti a mano, sono i tratti distintivi del marchio Valentina Spose.

Messaggio pubblicitario

Credo molto nella sartorialità – sottolinea Simona Pettinato -. L’abito nuziale deve essere curato in ogni minimo dettaglio. Cosa che può essere fatta solo se dietro c’è un’attenta lavorazione artigianale“.

Valentina Spose
Valentina Spose

Abiti scivolati, romantici, vaporosi e principeschi oppure a sirena. La collezione 2019 ha una vasta gamma di scelte.

Messaggio pubblicitario

Nel nostro atelier si possono trovare modelli che definisco eterni. Io credo che ogni vestito da sposa vada oltre la storia e il tempo. Non esiste una tendenza, ma esiste ciò che ogni donna sceglie di indossare per il suo giorno“.

“Allure senza tempo” è questo lo slogan che accompagna le spose di Simona Pettinato: “L‘ideale di una bellezza eterna che viaggia nel tempo“.

Valentina Spose

È un modello redingote in seta pura con trame di fiori in oro, l’abito di punta della collezione 2019 presentato al Si SposaItalia: “La seta è un tessuto quasi dimenticato negli ultimi anni. Io tengo invece a riproporlo perché è meraviglioso e molto elegante. Per una sposa, torno a dirlo, senza tempo, eterna“.

Valentina Spose, nel 2019 grande spazio alla Cerimonia

Non solo sposi. Quest’anno l’Atelier Valentina ha puntato molto sulle linee da cerimonia, presentando per il 2019 un assortimento ben più cospicuo degli anni precedenti.

La sartorialità e l’esclusività dei capi restano un punto fermo anche in queste collezioni. Ricami, pizzi, pietre e swarovski sono sempre cuciti a mano su tessuti di prestigio“, conclude Simona Pettinato.

Se gli abiti nuziali sono senza tempo, per quelli da cerimonia invece tornano di gran voga i modelli anni Cinquanta e Sessanta: vestiti con gonne vaporose, per lo più sotto il ginocchio, con stampe e motivi dal tocco vintage.

 

Rivivi il Si Sposaitalia Collezioni 2018 con il nostro speciale!

Articolo di Anna Sampino

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Comments Yet.

Previous
Nicky Vankets, l’abito da sposa 2019 è due-in-uno
Valentina Spose, quando l’alta sartoria incontra il pret-à-porter

Scarica gratuitamente
Sposi Magazine 2022

VERSIONE DIGITALE