Yi Ju e la sua sposa-principessa, tra volumi ampi e tessuti preziosi

Decorazioni importanti, applicazioni preziose e luminose, la seta beige il tessuto dominante e i volumi ampi: sono i tratti distintivi della collezione di abiti da sposa Yi Ju 2019. Il brand coreano tra i protagonisti di Sì Sposaitalia Collezioni


Un tripudio di seta beige, decorazioni floreali e corsetti per le spose più sexy ed eleganti: è così, con Yi Ju, che sboccia la primavera anche sugli abiti da sposa.

Messaggio pubblicitario

Dalla Korea del Sud alla manifestazione “Sì Sposaitalia” di Milano arrivano, per la seconda volta (la prima fu nel 2012), gli abiti Yi Ju. Il brand nato nel 1990, apprezzato dalle spose di tutto il mondo, concepisce una sposa romantica ma che al contempo non rinuncia all’abito principesco, ricco di tutti i decori del caso.

Yi Ju
Yi Ju

Secondo gli stilisti coreani, a caratterizzare gli abiti da sposa per l’anno 2019 saranno le decorazioni grandi e soprattutto floreali. Ancor meglio se fatte a mano.

Le decorazioni di questi abiti in particolare sono molto grandi e anche in 3D, in modo da non passare inosservate. Particolarmente interessanti sono le grandi peonie di tessuto che al centro hanno, al posto della corolla, preziosissime perline cangianti.

 “I vestiti tornano ad essere ampi – spiegano dallo stand – e abbiamo pensato, proprio per renderli ancora più particolari, a decori lussureggianti per rendere luminose le spose nell’importantissimo giorno delle nozze. Abbiamo tratto molta ispirazione dal mondo floreale. I decori a forma di fiori vengono realizzati uno ad uno, rigorosamente a mano”.

Yi Ju
Yi Ju

Non solo fiori. Sugli abiti da sposa, decorati con piccole pietre luccicanti, tornano anche i maxi fiocchi e cinture con texture a contrasto che vengono portate in vita.

Per gli stilisti coreani di Yi Ju il colore che andrà per la maggiore sarà un beige carico e molto affascinante. I tessuti delle ampie gonne sono satinati e lucidi, anche se l’organza ed il tulle non passano mai di moda.

Messaggio pubblicitario

Tutto questo per dare un tocco vintage all’abito che non guasta mai – continuano -. Spesso ci troviamo a mescolare, soprattutto per quanto riguarda i decori, le pietre luccicanti che danno sull’argentato alle tonalità decisamente più calde dell’abito”.

Sì anche ad una sposa elegante ma audace, che non rinuncia al corsetto sexy che evidenzia le forme ma allo stesso tempo slancia la figura. Le parti superiori degli abiti da sposa vengono decorate con una pioggia di perline applicate rigorosamente a mano.

Yi Ju

Non mancano nemmeno i giochi di trasparenze per mettere in evidenza, sempre con molta discrezione, il décolleté.

I vestiti di alta sartoria, secondo la concezione coreana, tornano quindi ad essere molto ampi per le spose che vogliono sentirsi delle principesse e in alcuni casi i decori si estendono fino all’orlo della gonna con annesso strascico. Ecco, quindi, che dalle gonne fanno bella mostra di sé le applicazioni di perline, fiori bianchi e punti luce scintillanti. È certo che ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le esigenze, per una sposa che non è mai scontata e anonima.

Rivivete il Si Sposaitalia Collezioni 2018 con il nostro speciale sulla Milano Bridal Week!

Articolo di Sabrina Raccuglia

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Intervista ad Anna Frascisco, gusto italiano e respiro cosmopolita
Yi Ju e la sua sposa-principessa, tra volumi ampi e tessuti preziosi

Sposi Magazine

Gratis per te!

Compila il modulo e
scarica la tua copia
!