Tessuti per abiti da sposa, i 20 che devi proprio conoscere

Conoscere modelli e tagli è necessario, ma è fondamentale saper distinguere i tessuti per abiti da sposa.

Messaggio pubblicitario

In questo articolo te li descriviamo tutti per fare la scelta giusta in base alla stagione del tuo matrimonio, al mood delle nozze e al tuo look.


Dai più leggeri ai più rigidi, dal più romantico al più etereo. I tessuti per abiti sposa incarnano un mood che va ben oltre il loro ruolo “strutturale”.

Scegliere il tulle o lo chiffon, il mikado o l’organza dice qualcosa non solo del tuo vestito, ma anche di chi lo indossa: tu!

Ed è per questo che, quando andrai a scegliere il tuo abito, dovrai osservarne la stoffa e la manifattura per fare la scelta più adatta a te.

Tessuti per abiti da sposa, quale fa per te?

I tessuti per abiti da sposa sono uno più bello dell’altro, da scegliere in base alla stagione, allo stile delle nozze e a ciò che vuoi trasmettere nel giorno del tuo Sì.

Ti accompagneremo, quindi, alla scoperta di tutte le stoffe per vestiti da sposa descrivendole nel dettaglio una per una.

Alla fine dell’articolo sarai una vera esperta e non avrai alcun dubbio durante il tuo tour di atelier.

Indice

  1. Quali sono i tessuti per abiti da sposa?
  2. I 20 tipi di tessuti per abiti da sposa
  3. Dai naturali ai ricamati, ecco le differenze tra i tessuti da sposa

Quali sono i tessuti per abiti da sposa?

I tessuti per abiti da sposa sono:

  1. pizzo;
  2. mikado;
  3. chiffon;
  4. tulle;
  5. plumetis
  6. seta;
  7. broccato;
  8. crêpe;
  9. organza;
  10. raso o satin;
  11. georgette;
  12. taffetà;
  13. cady;
  14. shantung;
  15. garza;
  16. gazar;
  17. lamè;
  18. moirè;
  19. voile;
  20. piquet o piquè.

Anche se spesso vengono confuse tra loro, le stoffe da sposa si distinguono per dettagli, spessore e carattere

Perché sì, devi immaginare il tessuto del tuo abito come un elemento vivo, capace di stravolgere il tuo look dandogli, ora un’aura romantica e regale ora un aspetto sognante ed etereo.

In questa foto una ragazza sceglie il tessuto del suo abito da sposa insieme alla stilista di un atelier fotografata di spalle mentre sistema il cinturino sul vestito

Torna all’indice


Tipi di tessuti per abiti da sposa: dettagli e mood

Per scegliere l’abito da sposa giusto non serve conoscere solo i modelli e i tipi di scollature, ma è fondamentale avere chiare tutte le caratteristiche delle stoffe in cui può essere realizzato.

Se non stavi aspettando altro, passiamo subito all’azione: qui di seguito trovi le descrizioni di ogni tessuto per abiti da sposa.

Abiti da sposa in pizzo

Sua Maestà il pizzo è sicuramente la stoffa più amata e scelta dalle spose per il proprio abito.

Trama tra le più ricche e preziose della moda Bridal, il pizzo è caratterizzato da una fitta rete di disegni ed è spesso utilizzato sugli abiti a sirena, semi sirena e per arricchire, con corpetti e coprispalle, le gonne più semplici.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito a trapezio con lunga in pizzo di Monique Lhuillier. Sulle spalle si intravede una scollatura circolare
Vestito da sposa ampio in pizzo di Monique Lhuillier
In questa foto una modella indossa un abito a sirena con coda in pizzo di Randy Fenoli
Vestito da sposa a sirena con strascico in pizzo di Randy Fenoli

I tipi di pizzo più usati negli abiti da sposa sono: pizzo di Bruxelles, pizzo di Burano, pizzo di Cantù, pizzo Chantilly, pizzo di Honiton, pizzo Macramé, pizzo Sangallo, pizzo di Venezia e pizzo Valenciennes. 

Tra le lavorazioni più comuni di questo tessuto c’è il pizzo rebrodè, vale a dire il pizzo tessuto su tulle o seta con effetto 3D, che sembra cioè fuoriuscire dalla stoffa stessa.

Vestito da sposa in mikado

Il mikado è tra i tessuti per abiti da sposa più strutturati e rigidi, ideale sui modelli dalla linea rigida e netta dall’allure regale come il vestito da sposa Redingote.

In questa foto una modella indossa un  abito ad A in milado con scollo a barchetta di Nicole Milano
Abito da sposa a trapezio in mikado di Nicole Milano

Se ti stai chiedendo cosa è il tessuto mikado, devi sapere che è un derivato dalla lavorazione della seta o creato attraverso l’intreccio di filati diversi. 

In questa foto una modella indossa un abito da sposa ad A in mikado con fiocco monospalla di Couture Hayez
Abito da sposa in mikado dell’atelier Couture Hayez

È una stoffa dalla vestibilità versatile, capace di rendere più lineare una fisicità tutta curve o di modellare un corpo longilineo.

Per la sua struttura pesante e corposa, il mikado è il tessuto adatto ad abiti da sposa invernali. Te lo sconsigliamo, quindi, per i mesi estivi.

Chiffon

Lo chiffon è un tessuto delicato, trasparente e vaporoso.

In questa foto una modella indossa un abito scivolato in chiffon con spacco, cappa e scollo a V di Michela Ferriero
Abito da sposa in chiffon con spacco di Michela Ferriero

Il suo nome deriva dal francese chiffe, cioè cencio, per il suo aspetto leggermente increspato ma soffice e resistente.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito in chiffon con scollatura Illusion sulla schiena e maniche ampie di Jenny Packham
Vestito da sposa scivolato in chiffon di Jenny Packham

Lo chiffon, che deriva dalla lavorazione della seta, è usato per abiti da sposa scivolati e morbidi e gli dona un senso di leggerezza quasi impalpabile.

Tulle

Il tulle è un altro dei tessuti gettonatissimi per gli abiti da sposa.

È una stoffa che può essere realizzata in nylon e cotone anche se, nei vestiti da sposa, il tipo più usato è un filato derivato dalla seta che puoi sentire chiamare spesso come tulle mano seta.

In questa foto un modella indossa un abito da sposa a balze in tulle con scollo a V di Enzo Miccio
Abito da sposa con balze in tulle di Enzo Miccio

Si tratta di un tessuto morbido e leggero scelto per conferire volume alle gonne e per realizzare maniche, il velo da sposa e fiocchi e scenografici.

In questa foto una modella tenuta in braccio da un modello indossa un abito da sposa in tulle con maxi fiocco sulla schiena di Atelier Emé
Abito da sposa con gonna e dettaglio del fiocco sulla schiena in tulle di Atelier Emé

Per la sua versatilità, il tulle viene applicato su scolli Illusion, cioè a effetto tattoo sulla schiena e/o sul décolleté.

Plumetis

Il plumetis è la variante ancora più romantica del tulle, ma può avere anche una base in cotone, voile, seta e mussola.

In questa foto una modella indossa un abito scivolato con gonna in tulle plumetis, corpetto illusion con fiori 3D e fascia in vita in raso di seta di Elisabetta Polignano
Vestito da sposa con gonna in plumetis firmato da Elisabetta Polignano

Il plumetis si distingue per il caratteristico ricamo a pois tono su tono.

Vestiti da sposa in seta

Anche la seta è tra i tessuti più amati per gli abiti da sposa.

È una stoffa naturale brillante e luminosa dalla texture delicata e morbida, ma allo stesso tempo elastica.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa in seta con scollo a V e manichette di Atelier Emé
Abito da sposa in seta di Atelier Emé

Puoi trovare la seta sia in varianti lucide che in quelle opache. La seta è usata per abiti leggeri e trasparenti, ma anche su modelli più coprenti.

È perfetta se desideri un look classico, elegante ed etereo.

Tessuto broccato

Il tessuto broccato è una stoffa con decorazioni in rilievo che, sugli abiti da sposa, rappresentano solitamente motivi floreali e ramage tono su tono o in colori a contrasto.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa a A in broccato nei toni dell'oro firmato da Chiara Vitale
Vestito da sposa in broccato firmato da Chiara Vitale – Atelier Kore Milano

È un tessuto pesante e strutturato ideale, per questo motivo, per abiti invernali e con linea ad A. Il broccato può essere usato su tutto l’abito o abbinato ad altre stoffe come la seta e il raso.

Abito da sposa in crêpe

Il crêpe è un tessuto simile allo chiffon, ma presenta una superficie più increspata. Il suo nome infatti deriva dal francese e vuol dire “crespo”.

In questa foto una modella indossa un abito a semi sirena con maniche lunghe e cappa in crêpe di Atelier Pronovias
Abito a sirena in crêpe di Atelier Pronovias
In questa foto una modella indossa un abito a sposa a A di Rosa Clará con gonna in crêpe e corpetto con scollo a V con maniche lunghe in pizzo
Abito da sposa in crêpe
con corpetto in pizzo di Rosa Clará

Il crêpe usato per gli abiti da sposa è un filato ottenuto dalla lavorazione della seta e la sua trama al tatto si presenta sottile e morbida.

Sono diversi i tipi di crêpe. I più utilizzati nella moda sposa sono:

  • crêpe de georgette, trasparente, molto leggera e sottile;

  • crêpe de chine, semitrasparente e vaporoso;

  • crêpe marocaine, con trama più spessa che dà vita ad un tessuto più pesante;

  • crêpe satin ottenuto dalla lavorazione del raso, dalla texture molto morbida e rasata, che si presenta lucido sul dritto e opaco sul rovescio.

Georgette

Il georgette è un tipo di tessuto molto fine e leggero che si differenzia dallo chiffon per la sensazione lievemente ruvida al tatto.

In questa foto una modella indossa un abito scivolato con scollatura dritta senza spalline in georgette di Max Mara Bridal
Abito da sposa in georgette firmato Max Mara Bridal

Prende il nome dalla sua creatrice, Georgette de Plante. Il georgette deriva dalla lavorazione della seta anche se può essere realizzato anche in lana e con fibre sintetiche.

La differenza tra il georgette e la variante del crêpe de georgette sta nel fatto che la seconda si presenta più trasparente e con una superficie leggermente ondulata.

Abito da sposa in organza

L’organza è il tessuto per abiti da sposa voluminosi che si mantengono, però, leggeri e impalpabili.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito ampio con lunga coda di ruches in organza di Musa Bridal
Abito da sposa con gonna ampia in organza di Musa Bridal

Rispetto allo chiffon e al crêpe, l’organza si presenta più rigida senza, però, perdere morbidezza al tatto. Può essere più o meno coprente.

L’organza è una stoffa luminosa e versatile derivata dalla lavorazione della seta che si presta bene alla realizzazione di abiti a trapezio su cui è possibile modulare i volumi, che siano maxi o appena accennati.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa dalla linea ad A con gonna e cintura in organza, corpetto in raso e manichette con fiori 3D di Stefano Blandaleone
Abiti da sposa in organza di Stefano Blandaleone

Spesso, inoltre, l’organza usata sugli abiti da sposa viene abbinata anche ad altri tessuti come il pizzo o il mikado.

Raso o satin

Il raso, conosciuto anche come satin, è una stoffa molto pregiata il cui tessuto d’elezione per gli abiti da sposa è la seta. Spesso, infatti, ti può capitare di sentirlo chiamare raso di seta

Il raso è un tessuto spesso, fine e lucido dalla trama liscia e delicata al tatto.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa sottoveste in satin di Galia Lahav
Abito sottoveste di Galia Lahav

Si tratta di un tessuto che si presta bene alla realizzazione di abiti da sposa a sirena o slip dress, cioè gli abiti sottoveste, e all’applicazione di dettagli preziosi e luminosi.

Duchesse

Un tipo di raso è il raso duchesse, corposo e compatto, dal taglio più sostenuto e leggermente rigido, che puoi trovare sia in seta che in poliestere.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito da sposa redingote in duchesse di Eisen Stein
Vestito da sposa di Eisen Stein

Shantung

Anche lo shantung è un tipo di raso, derivato dalla lavorazione della seta, dall’aspetto leggermente più opaco e dalla texture più grezza e ruvida.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa in shantung con con maniche rimovibili di Galia Lahav
Vestito in shantung di seta di Galia Lahav

Chiamato anche doppione, lo shantung è una stoffa caratterizzata da piccolissimi nodini la cui irregolarità rende il tessuto ancora più pregiato.

Taffetà

Il taffetà è il tessuto per abiti da sposa dalla tradizione lunghissima e antichissima.

In questa una modella indossa un abito da sposa con gonna e cintura in taffetà e corpetto in pizzo e manichetta di Angela Pascale
Abito da sposa con gonna in taffetà di Angela Pascale

Derivato dalla lavorazione della seta, si caratterizza per una struttura densa e quasi rigida, il suo aspetto lucido e brillante e un movimento simile a un fruscio.

Il taffetà è il tessuto scelto per gli abiti più importanti dal fascino regale.

Cady

Il cady di seta è un tessuto molto pregiato utilizzato sugli abiti da sposa per la sua eccellente vestibilità.

In questa foto una modella indossa un abito scivolato cona manichette e dettagli di colore argento in cady di seta di Couture Hayez
Vestito da sposa scivolato in cady di Couture Hayez

È un tessuto double-face che su un lato si presenta più ruvido, mentre sull’altro risulta più uniforme e lucido.

Si tratta di una stoffa molto elastica, morbida e leggera capace di modellare la silhouette con fluidità e comfort. 

Per questo motivo è usato spesso su abiti scivolati e a sirena con maxi code scenografiche.

Garza

La garza di seta, cotone o lino è un tessuto leggerissimo, traspirante, molto morbido e delicato al tatto, ma comunque molto solido.

In questa foto una modella indossa un abito da sposa in garza con corpetto ricamato di Flora Bridal
Abito da sposa con gonna in garza di Flora Bridal

Dalla superficie irregolare e trasparente, è la stoffa perfetta per abiti da sposa eterei dallo stile Boho chic ed è ideale per matrimoni estivi.

Gazar

Il gazar è un tessuto morbido e fresco, ma dalla struttura allo stesso tempo rigida e modellabile.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito da sposa ampio con maxi fiocco sul retro in gazar di Antonio Riva
Abito da sposa con gonna in gazar | Via antionioriva.com

Per la sua trasparenza, il gazar di seta si presenta simile all’organza.

Lamè

Con i suoi riflessi metallici, oro e argento, il lamè è il tessuto che impreziosisce gli abiti da sposa e li rende luminosi e glamour.

In questa foto una modella fotografata frontalmente indossa un abito semi sirena con maniche e scollo a V in lamè di Berta
Abito da sposa in lamé di Berta

Può essere usato su tutta la silhouette o solo su alcuni elementi che si intende sottolineare, come possono essere il corpetto o le maniche.

Moiré

Il moiré di seta è il tessuto usato solitamente per i vestiti da sposa anche se può essere realizzato anche attraverso la lavorazione del cotone e del rayon.

In questa foto una modella indossa un abito ad A in taffetà moiré con scollo all’americana chiuso dietro da un fiocco di More. In vita è presente una piccola cinta ricamata
Abito da sposa in moiré di More

Il moiré si caratterizza per una superficie ondulata con striature simili alle venature del marmo che, attraverso il movimento, creano un effetto cangiante di chiaroscuro.

Voile

Il voile è un tessuto lavorato dalla seta, molto leggero, quasi impalpabile dall’aspetto semi lucido, fluido e morbido al tatto.

In questa foto una modella indossa un abito ad A gonna in voile di seta e corpetto illusion in pizzo di Mysecret Sposa
Vestito da sposa in voile di seta | Via mysecretsposa.it

Il voile viene usato spesso per la realizzazione di abiti scivolati e dalla linea ad A, dallo stile romantico ed elegante.

Piquet o piquè

Il piquet o piquè è un tessuto in cotone strutturato riconoscibile per la sua superficie a piccoli quadretti in rilievo simili a quelli di un waffle, mentre sulla parte opposta si presenta liscio.

In questa foto una modella di spalle indossa un abito ampio con lunga coda e fiocchi sulla nuca e sul retro in  piqué di Aire Barcelona
Vestito in piqué di Aire Barcelona

È una stoffa morbida e fresca usata per creare volume su abiti da sposa strutturati. La lavorazione piquè può essere applicata anche ad altri tessuti come il mikado.

Torna all’indice


Dai ricamati ai rigidi, come distinguere i tessuti per abiti da sposa

Ora che conosci tutti i tipi di tessuto per abiti da sposa, dobbiamo fare ulteriori distinzioni considerando lavorazione e struttura.

Tessuti ricamati per abiti da sposa

Tra i tessuti per abiti da sposa che ti abbiamo presentato, puoi trovarne alcuni ricamati:

  • pizzo;
  • tulle;
  • broccato;
  • organza;
  • plumetis.

Abiti da sposa in tessuti naturali

I tessuti naturali sono quelli ottenuti con fibre naturali.

Se cerchi un abito da sposa in tessuti naturali opta per modelli in:

  • seta o seta vegana cioè ottenuta senza l’uccisione dei bachi;
  • lino;
  • cotone.

Tessuti rigidi per abiti da sposa

I tessuti rigidi sono l’ideale per la realizzazione di abiti strutturati e voluminosi. 

Se è ciò che desideri per il tuo look da sposa opta per:

  • mikado;
  • taffetà;
  • shantung;
  • broccato;
  • piquet.

Torna all’indice


👰‍♀️​ E adesso che conosci tutti i tessuti in cui può essere realizzato, leggi la Guida dalla A alla Z sull’abito da sposa 👰‍♀️​


Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Comments Yet.

Previous
Collezione sposo Kigili Elegance 2023, abiti fatti per osare
Tessuti per abiti da sposa, i 20 che devi proprio conoscere

Scarica gratuitamente
Sposi Magazine 2022

VERSIONE DIGITALE