Bonus matrimonio: al via in Sicilia, dopo Puglia e Sardegna

Bonus matrimonio fino a 3000 euro per le coppie di futuri sposi in Sicilia, che convoleranno a nozze con rito religioso o civile. La misura è stata appena approvata dal governo regionale, dopo i provvedimenti di Puglia e Sardegna. 


Un contributo fino a 3000 euro per le coppie di sposi che convoleranno a nozze in Sicilia fino al 31 luglio 2021, sia con rito religioso che civile.

Messaggio pubblicitario

Anche nell’Isola arriva il “bonus matrimonio”, una misura appena varata dal governo Musumeci e per cui il direttivo regionale ha stanziato 3,5 milioni di euro in tutto. Una manovra che, stimano dagli uffici, riuscirà a sviluppare un fatturato complessivo di circa 40-50 milioni di euro.

Bonus matrimonio: in Sicilia fino a 3 mila euro per unioni religiose e civili

Non si conoscono ancora i criteri e le modalità di esecuzione degli interventi di sostegno, che dovranno essere approvati con un decreto ad hoc a firma degli assessori della Famiglia e dell’Economia.

L’iniziativa siciliana non è la prima nel suo genere. Dopo la mancata approvazione del “Bonus Matrimonio 2021“, presentato negli scorsi mesi come emendamento al Decreto Rilancio, altre due regioni italiane si erano mosse in sostegno di futuri sposi e lavoratori del settore: la Puglia e la Sardegna.

Voucher per il matrimonio anche in Puglia e Sardegna

In Puglia, per le coppie che decidono di sposarsi entro il 31 dicembre 2020, è previsto un bonus pari a 1.500 euro

Il voucher può essere utilizzato come «sconto» sui costi della festa nuziale: il contributo regionale, infatti, è in favore delle sale ricevimenti e imprese del Wedding, anche se a richiederlo dovranno essere gli sposi.

Il bonus può anche essere chiesto in maniera retroattiva, purché le feste di matrimonio siano state organizzate dall’1 luglio al 31 dicembre 2020. 

In Sardegna, invece, la giunta Solinas ha predisposto per le coppie di futuri sposi un bonus matrimonio di 4.000 euro, che servirà a sostenere le spese di catering, abiti da cerimonia, addobbi floreali, Wedding Planner, location e noleggio del mezzo di trasporto.

Di questo contributo possono beneficiare tutti coloro che intendono sposarsi entro il 31 dicembre, anche se si procede ad esaurimento fondi. La selezione va per ordine di presentazione della domanda ed è comunque vincolata all’Isee

Bonus matrimonio Sicilia: misura valida fino al 31 luglio 2021

A differenza di quanto accade nelle altre due regioni (cosa che ha scatenato non poche e condivisibili polemiche), il bonus matrimonio Sicilia è destinato sia alle unioni celebrate con rito religioso che con quello civile.

«Si tratta di una misura che mira anche ad attenuare gli effetti della crisi da Covid 19 – afferma l’assessore alla Famiglia, Antonio Scavone -. Basti pensare che, secondo i recenti dati Istat, i matrimoni annullati in Italia per effetto dell’epidemia sono circa 70 mila. L’obiettivo – sottolinea – è quello di dare un incentivo concreto ed immediato alle imprese del settore e a tutte le coppie di sposi».

«Si stima – aggiunge l’assessore all’Economia, Gaetano Armao – che il nostro contributo di 3,5 milioni di euro riuscirà a sviluppare un fatturato complessivo di circa 40, 50 milioni di euro fino alla durata della misura di sostegno, cioè fino al 31 luglio 2021. Non va trascurato – conclude -, che la stima degli introiti che ne deriveranno per l’erario regionale è pari se non superiore alla somma stanziata dal governo Musumeci, oltre a considerare la riattivazione dell’indotto occupazionale legato alla realizzazione e svolgimento di questa tipologia di eventi».

Condividi

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.