My Boutonnière per l’Australia, una campagna di sostegno per l’emergenza

My Boutonnière per l’Australia è un progetto di sostegno che il brand ha deciso di offrire per l’enorme disastro ambientale che sta affliggendo il nostro pianeta, in particolare per la natura e i tanti animali rimasti coinvolti


I gravosi incendi che hanno duramente colpito l’Australia hanno ucciso persone e migliaia di animali tra canguri e koala. Sono circa 8 milioni gli ettari di territorio tra New South Wales, Victoria, Sud Australia e Queensland che sono andati bruciati e che hanno causato una catastrofe per l’ecosistema australiano e globale.

Messaggio pubblicitario

Antoniette Petruccelli, italo australiana che si è stabilita nel Belpaese creando il suo personale brand, con il cuore infranto dalle notizie che arrivano ha lanciato un progetto in sostegno del più antico continente, My Boutonnière per l’Australia.

My Boutonnière per l'Australia
My Boutonnière per l'Australia

My Boutonnière per l’Australia, i profitti delle vendite per gli animali colpiti

Scene che sembrano tratte dai film con cielo rosso, fumo nero che avvolge la natura e koala assetati che vengono salvati da pompieri e gente comune.

Per dare il proprio sostegno a questo momento terribile, Antoniette Petruccelli ha lanciato con il suo brand My Boutonnière per l’Australia, in modo da contribuire personalmente.

«Seguo costantemente ciò che sta accadendo in Australia e nel mio piccolo voglio dare un contributo. Per questo ho deciso di devolvere tutti i profitti delle vendite online, fino a fine febbraio, a Australian Animal Rescue. La mia presenza al Pitti è stata quest’anno travagliata, proprio per questa notizia che mi ha scosso l’anima».

My Boutonnière per l'Australia
My Boutonnière per l'Australia

Peluche e fiori in stoffa in sostegno dell’Australia

Al Pitti, che si è svolto a Firenze dal 6 al 10 gennaio, la designer italo australiana ha deciso di sensibilizzare i partecipanti sui gravi incendi che hanno devastato l’Australia. Con il suo progetto My Boutonnière per l’Australia ha piacevolmente intrattenuto gli ospiti che si sono lasciati fotografare con peluche raffiguranti koala e canguri.

Gli animali in stoffa sono stati adornati con i fiori in tessuto realizzati dalla stilista, così da mostrare ancora di più l’impegno che lei stessa ha deciso di portare avanti in questo momento storico così difficile. Donne e uomini, uniti dall’amore per la natura che ci circonda ed esterrefatti per ciò che è successo in Australia, hanno felicemente posato davanti agli obiettivi dei fotografi indossando i fiori all’occhiello e con in mano i deliziosi peluche.

«Basta poco per contribuire ad aiutare le associazioni a far fronte all’emergenza. Quello che sta accadendo in Australia è un vero disastro ambientale e abbiamo il dovere di aiutare i tanti ed indifesi animali coinvolti».

My Boutonnière per l'Australia
My Boutonnière per l'Australia

Pitti 2020, My Boutonnière per la sostenibilità

Durante l’edizione del Pitti appena trascorsa, non si è parlato solo di My Boutonnière per l’Australia ma anche di sostenibilità. Il progetto della designer permette di dare una nuova vita alle vecchie cravatte che si trasformano in deliziosi fiori di stoffa. Una collezione di moda sostenibile, unica nel suo stile.

«Durante questi ultimi mesi ho ricevuto tante richieste da persone che hanno perso il padre e che mi hanno portato la loro cravatta da trasformare in fiore di stoffa in ricordo del loro amato genitore. In questo modo il fiore si trasforma in un elemento non solo di completamento del proprio outfit, ma anche in un oggetto pieno di significato da portare sempre con sé».

E proprio al Pitti My Boutonnière è stato protagonista insieme ad altri 3 brand dell’evento “Il Nostro Lifestyle… Sustainaible”. Insieme ad Officina Sartoriale Milano, Roberto Lucchi Hats e Seboy’s, la serata si è svolta all’insegna della sostenibilità con accessori e creazioni amiche dell’ambiente.

My Boutonnière per l'Australia

My Boutonnière, un fiore Made in Italy

Il progetto di recupero delle vecchie cravatte o stoffe a cui si è particolarmente legati non è l’unico modo per avere un fiore di tessuto unico e particolare.

Sono tanti i modelli creati da Antoniette Petruccelli sia per uomini che per donne. Sono il perfetto compromesso per il dandy moderno perché rappresentano un elemento innovativo, elegante e raffinato che si può indossare sia di giorno che di notte, ma anche un accessorio che completa un tailleur femminile o una semplice giacca abbinata a dei jeans.

È tutta una questione di contrasti, di particolari che si sposano in maniera raffinata tra di loro e che rendono i fiori in stoffa di My Boutonnière i veri protagonisti dell’outfit.

My Boutonnière per l'Australia
My Boutonnière per l'Australia

VUOI SAPERNE DI PIÙ SUI FIORI I STOFFA CREATI DA MY BOUTONNIÈRE? SFOGLIA IL SITO UFFICIALE MYBOUTONNIERE.COM!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Matrimonio Giorgia Palmas: “A marzo sposo Filippo”
My Boutonnière per l’Australia, una campagna di sostegno per l’emergenza

Sposi Magazine

Gratis per te!

Compila il modulo e
scarica la tua copia
!