Menù matrimonio, tutto ciò che devi sapere per il tuo banchetto

Tra pietanze mai provate e impiattamenti da ristorante a 5 stelle, il menù matrimonio è ciò che manderà in estasi i tuoi invitati!

Messaggio pubblicitario

Qui ti diamo tutti i consigli e ti suggeriamo proposte per ogni tipo di banchetto.
(In copertina – Ph: Studio Dimensione Foto – Wp: Nicoletta del Gaudio)


Il ricevimento di nozze è uno dei momenti più attesi dagli ospiti, capaci di ricordarne sapori e sensazioni anche a distanza di anni e anni. 

Perché si sa, sul menù matrimonio non sono ammessi errori!

Piatto e forchetta alla mano, ogni tuo invitato sarà pronto ad assaporare tutte le prelibatezze che tu e il tuo sposo sceglierete per il vostro banchetto.

Menù matrimonio, i segreti per il banchetto perfetto

Prima di pensare alla mise en place e ai dettagli dell’allestimento, ti serve capire come creare un buon menù matrimonio che lasci il palato di ogni commensale più che soddisfatto.

Ed eccoci qui a svelarti tutti i segreti di un perfetto banchetto di nozze, dal come scegliere il menù agli esempi di grafica tra cui trovare la tua.

Indice

  1. Come scegliere il menù di nozze?
  2. Esempi di menù per matrimonio 
  3. Idee per il menù del matrimonio
  4. Proposte originali per menù nuziale
  5. Carta dei vini per il menù del matrimonio
  6. Costo del menù di matrimonio 
  7. Menù e ricevimento di nozze: i 6 top
  8. Grafica del menù di matrimonio 
  9. FAQ sul menù nuziale: ecco le risposte alle tue domande
In questa foto una mise en place elegante per un ricevimento sul prato nei toni del giallo e del rosa con un menù di matrimonio rettangolare poggiato su un piatto decorata con farfalle dipinte. Sotto il piatto è disteso un tovagliolo giallo pendente lungo la tovaglia
Design: Flowers Living – Ph. Facibeni Fotografia

Messaggio pubblicitario

Come scegliere il menù di nozze?

Creare un menù perfetto è un momento delicatissimo dell’organizzazione del matrimonio.

I tuoi ospiti, infatti, ancora prima degli allestimenti, ricorderanno il tuo abito da sposa e, ultimo ma non meno importante, il menù del matrimonio. 

No stress! Eccoti i nostri preziosissimi consigli su come scegliere il menù di nozze.

  • Conta il numero degli invitati.

Per prima cosa, stila la tua lista degli invitati al matrimonio in modo da capire quali e quante sono le portate servire.

Non dimenticare di richiedere al catering eventuali menù alternativi in caso, per esempio, di invitati con allergie o intolleranze.

  • Calcola il budget.

A questo punto sei pronta per calcolare la quota del budget per il matrimonio puoi destinare al banchetto nuziale

  • Considera la stagione delle nozze.

Scegli le portate del menù estivo o invernale in base agli ingredienti di stagione e, se possibile, a km 0 per piatti genuini e di altissima qualità.

  • Valuta l’ora del ricevimento.

Considera l’orario del banchetto per stabilire tipologia di piatti e tempi di uscita delle pietanze. Così sarai sicura dello stato di conservazione degli ingredienti.

Questo vale soprattutto in caso di piatti di pesce in presenza delle alte temperature.

  • Stabilisci il numero di portate.

Al momento di creare il menù nuziale, scegli se servire uno o due primi e uno, due o tre secondi.

  • Punta alla varietà.

Evita di scegliere solo alcuni tipi di cibi, ma proponi piatti diversi per accontentare tutti i commensali, anche i più esigenti! 

  • Considera lo stile e il tema del matrimonio.

Elegante, rustico, classico o vintage e ancora a tema viaggio o a tema mare: anche il menù si abbina allo stile e al tema del matrimonio.

  • Scegli il catering.

Se non è interno alla location, scegli il menù in base al catering del matrimonio e al tipo di cucina in cui è specializzato.

  • Scegli il tipo di ricevimento.

Ultimo consiglio, ma non meno importante: struttura il menù in base al tipo di ricevimento che sia a buffet, placè, brunch etc. (non preoccuparti, più avanti li analizzeremo tutti nel dettaglio).

Torna all’indice

In questa foto l'invitato ad un ricevimento tiene nella mano sinistra un menù matrimonio a libro e legge le portate. Dietro è presente una tavola imbandita
Ph. Filipp Romanovski

Menù matrimonio esempi: i più scelti dagli sposi

Per accogliere i tuoi ospiti con un banchetto nuziale che vada incontro alle esigenze e preferenze di tutti, valuta varie proposte di menù nuziale.

Abbiamo selezionato 4 esempi di menù matrimonio secondo le richieste delle spose come te:

  1. a base di carne: con selezione di salumi e formaggi, rustici e primi e secondi piatti con tagli di carne di diversa tipologia, compresa la selvaggina;

  2. a base di pesce: con selezione di affumicati, carpacci, molluschi, fritture di paranza e pescato fresco di giornata dagli antipasti fino al secondo piatto;

  3. menù per matrimonio terra e mare: perfetto per chi non sa scegliere tra carne e pesce perché prevede pietanze miste, ma mai nello stesso piatto. In questo caso, tra le due fasi, inserisci anche un sorbetto alla frutta per preparare il palato al cambio menù;

  4. menù di nozze vegano o vegetariano: puoi sceglierlo sia come menù esclusivo che come menù alternativo per i tuoi ospiti con dieta plant based, cioè pietanze senza derivati animali. Evita quindi carne, uova e latticini.

A questi si aggiungono i menù alternativi:

  1. per celiaci: evita tutte le pietanze che possano contenere glutine e richiedi modalità di cottura gluten free, senza contaminazioni con strumenti e sul piano cottura.

  2. menù per bambini: prevede portate più semplici e sicuramente gradite ai più piccoli con primi senza condimenti elaborati e secondi piatti con hamburger, pollo o patatine fritte.
  3. menù kosher: se alle tue nozze sono presenti ospiti di religione ebraica. Secondo le regole indicate nella Torah, ok a carne di bovini e ovini e di pesce con squame e pinne, mentre evita tutti i molluschi. Il vino, invece, deve avere una specifica certificazione kosher.

Torna all’indice

Menù matrimonio idee, per organizzare le portate

Sono diverse le idee per di menù di nozze con cui organizzare le portate. 

Ma prima ti starai sicuramente chiedendo quante sono le portate ideali per un matrimonio. La verità è che non c’è una vera e propria regola, ma puoi scegliere tra 4 opzioni:

  • 9 portate con aperitivo, buffet di antipasti, antipasto servito al tavolo, 3 primi, 2 secondi, buffet di dolci e torta nuziale;

  • 7 portate con aperitivo, buffet di antipasti, 2 primi, 2 secondi, buffet di dolci e torta nuziale;

  • 6 portate con aperitivo, buffet di antipasti, 2 primi, 1 secondo e buffet di dolci con torta nuziale;

  • 5 portate con aperitivo, buffet di antipasti, 1 primo, 1 secondo e buffet di dolci con torta nuziale.

Nel caso dovessi preferire l’opzione con più primi piatti, il consiglio è quello di evitare due paste: varia optando anche per un risotto e/o una pasta ripiena.

Inoltre, se prevedi un menù di pesce con 2 secondi, proponi un trancio di pesce in abbinamento a pietanze come involtini, timballi o crostacei.

Torna all’indice


Menù matrimonio originale, per stupire i tuoi ospiti

Se i menù classici all’italiana che ti abbiamo presentato non fanno al caso tuo, puoi optare per un menù per matrimonio originale. 

Regalerai ai tuoi ospiti un’esperienza culinaria senza eguali, provando inedite combinazioni di gusti e sapori.

Proposte menù gourmet

Per comporre un menù gourmet per matrimonio, adatto a soddisfare i palati più ricercati, la scelta dello chef è fondamentale. 

Uno chef stellato Michelin, per esempio, saprà offrirti piatti della tradizione rivisitati e abbinamenti particolari che lasceranno in estasi i tuoi ospiti.

Saprà inoltre consigliarti la migliore selezione di vini da accostare ad ogni pietanza per esaltarne gusto e profumi.

In questa foto un piccolo piatto con macarons di colore verde posizionato su un tavolo per un menù di nozze francese
Ph. Heather Barnes via unsplash

Menù matrimonio francese

La cucina francese è, con quella italiana, tra le più ricercate per varietà di prodotti e tipicità.

Ciò che differenzia il menù per matrimonio francese da quello italiano è il numero delle portate, in totale 4.

Dopo l’aperitivo, seguono: prima entrée con verdure cotte o crude accompagnate da una salsa o un paté; una pietanza di piatto di pesce o carne con contorno di verdure; formaggi con verdure; e infine i dolci e digestivo 

Dopo i formaggi, i dolci sono il pezzo forte tra macarons, créme brûlèe, profiteroles, soufflé, croquembouche.

Proposta di matrimonio etnico

Per un matrimonio misto, il menù etnico o multiculturale è l’ideale.

Ti permette, infatti, di mixare alla perfezione pietanze di entrambe le culture offrendo accostamenti di cibi unici, sia al buffet che per il pranzo o la cena placé.

Di tendenza, sono sicuramente le isole tematiche dedicate a: sushi, cucina marocchina, menù americano, piatti della tradizione spagnola.

Torna all’indice


Menù matrimonio vini, trova l’abbinamento perfetto

Dopo aver strutturato il menù di nozze, è il momento di comporre la carta dei vini. 

Per abbinare i vini giusti considera:

  • luogo in cui ti sposi (preferisci etichette locali);
  • portate;
  • ingredienti;
  • stagione del matrimonio.

Al buffet degli antipasti abbina un prosecco o bollicine dalla bassa gradazione alcolica. 

Mentre per il pranzo o la cena placè prevedi un vino leggero e più aspro se hai scelto un menù di pesce; opta per un vino più corposo in caso di menù di carne.

Al buffet di dolci, poi, abbina sempre un vino dolce o liquoroso. Champagne o spumante sono perfetti, infine, per il brindisi.

Considerando, invece, il periodo in cui ti sposi, se il matrimonio è fissato in primavera o in estate, seleziona vini bianchi o rosati leggeri che lasciano il palato fresco, come il Müller Thurgau o uno Chardonnay.

Se ti sposi in inverno, puoi scegliere invece vini rossi, più corposi come un Nero d’Avola.

Torna all’indice

Messaggio pubblicitario
In questa foto le mani di sposi e invitati che brindano con calici di vino
Ph. Engin Akyurt via unsplash

Prezzi menù matrimonio: quali sono e come calcolarli

Il costo di un menù per matrimonio è compreso, in media, tra 80 e 250 euro a persona.

Sul prezzo del menù incidono:

  • numero degli invitati (catering e/o location fissano un numero minimo garantito di ospiti. Se inferiore, il costo del menù a persona sale);

  • numero di portate;

  • ingredienti scelti. I costi salgono, infatti, se includi nel menù piatti con crostacei o pietanze gourmet;

  • location. Una cena o un pranzo di nozze in agriturismo costa di meno di un ricevimento di nozze al ristorante o con catering esterno in una dimora storica.

Nel caso di un catering interno alla location, può accadere che nel costo del menù sia incluso anche l’affitto della struttura.

Tra i costi extra considera invece:

  • angoli del gusto più particolari e non previsti dal menù base (come per esempio formula open bar e show cooking, cioè uno spettacolo culinario dal vivo);

  • vini e bevande non inclusi.

L’iva nel menù del matrimonio solitamente non è inclusa.

Per avere un preventivo completo, chiedi maggiori informazioni al momento di firmare il contratto con il catering o la location.

Torna all’indice


I 6 tipi di ricevimento per servire il tuo menù di nozze

Le idee per il menù di nozze sono diverse, diversissime in base al tipo di ricevimento.

Ne abbiamo selezionate 6, dalla più classica alla più originale.

1. Menù pranzo o cena placè

Il matrimonio con menù a pranzo o cena placè, cioè serviti al tavolo, è la tipologia più scelta. 

In questo caso puoi prevedere che tutte le portate, dall’antipasto fino al dessert, vengano serviti al tavolo. 

Oppure puoi scegliere di intervallare il banchetto placè al menù a buffet.

In questo caso gli ospiti possono servirsi da soli antipasti e dolci, mentre primi e secondi piatti vengono serviti al tavolo dal personale di sala.

2. Buffet per matrimonio

Il menù a buffet prevede che gli ospiti si servano da soli tutte le portate, dall’antipasto fino al dolce e frutta.

Le pietanze, in questo tipo di banchetto, sono disposte su ampie tavole, suddivise anche per isole culinarie.

Un menù di questo tipo ti permette di spaziare da piatti della tradizione a piatti più rustici a proposte gourmet abbinando anche vini diversi.

3. Menù brunch 

Il menù brunch per matrimonio, dall’inglese br(eakfast) che vuol dire colazione e (l)unch, cioè pranzo, mescola pietanze dolci tipicamente da colazione e pietanze salate, tipiche del pranzo.

Nel tuo menù puoi inserire cornetti, brioche, piccola pasticceria, mousse dolci, biscottini da dessert, dolci al cucchiaio, ma anche bruschette salate con paté, piccoli panini ripieni, piatti di pesce e di carne, finger food.

A tutto vengono abbinati succhi di frutta, bevande analcoliche, vini di ogni tipo, dal frizzante al rosso, champagne e prosecco.

In questa foto un buffet di salumi, formaggi e frutta di un menù di nozze con brunch
Catering: Calistoga Ranch Auberge Resorts – Ph. Briana Marie Photograph

4. Menù matrimonio a isole

Il menù a isole, o Food Station, è molto simile al buffet per matrimonio, ma in chiave gourmet

Ogni isola tematica prevede una pietanza particolare con ingredienti di altissima qualità ed è collegata all’altra attraverso un percorso culinario ben studiato.

Ad ogni isola , inoltre, è abbinato un vino diverso.

5. Grigliata per matrimonio

Il Wedding Barbecue o menù per matrimonio con grigliata è la soluzione più originale e smart. 

Un menù nuziale di questo tipo prevede una selezione di carne e/o pesce, formaggi e verdure da cuocere esclusivamente alla griglia.

Tra le opzioni più cool c’è quella di abbinare dei Food Truck, cioè dei camioncini, in versione street food, cioè con cibo da strada.

Sceglilo se il tuo è un matrimonio country, all’aperto.

6. Menù per Cocktail Party

In un menù per un Cocktail Party di nozze puoi inserire finger food e una selezione di cocktail – perché non uno personalizzato? 😉​ – e bevande analcoliche.

Scegli questa tipologia se desideri organizzare un semplice brindisi con i tuoi amici in un’atmosfera più easy.

Torna all’indice


Grafica menù matrimonio, scopri quella più giusta per te

Una volta scelte tutte le pietanze da inserire, è il momento di decidere la grafica dei menù matrimonio. 

La regola generale è quella di seguire lo stile di tutti gli elementi cartacei del matrimonio e cioè: i save the date, le partecipazioni, i libretti messa, le thank you card, i biglietti delle bomboniere per matrimonio.

In ogni caso, eccoti alcuni esempi di grafica per menù di nozze:

In questa foto un menù per matrimonio rettangolare elegante nei toni del rosa con un nastro colore tortora legato in cima. Il menù poggiato su un piatto trasparente con bordo colore oro
Design: Flowers Living – Ph. Facibeni Fotografia
In questa foto un menù di nozze rettangolare in stile minimal con cartoncino nero e bianco e nappa colore bronzo. Il menù è poggiato su un piatto bianco sopra un piatto più grande colore tortora
Via lunajunepaper.co.uk
In questa foto un menù matrimonio in stile romantico nei toni del rosa con decori floreali poggiato sun un piatto rosa e su uno bianco
Design: Make me Digital
In questa foto un menù matrimonio in stile country chic nei colore del bianco e del verde usato su disegni a forma di foglie realizzati ad acquerello
Via zazzle.com
In questa foto un menù di matrimonio rettangolare in stile shabby chic nei toni del rosa e del bianco con un fiore di nebbiolina legato con un filo di spago sulla parte più alta
Design: Margo&Bees

Per la creazione e la stampa dei menù matrimonio puoi affidarti al catering o allo stesso studio di grafica che ha realizzato tutta il coordinato grafico delle nozze.

Oppure puoi realizzare cartoncini menù fai da te con app o siti on line come Canva e Vistaprint. Sappi che se ti piace la forma rettangolare, le dimensioni standard per i menù di nozze sono 15×21 centimetri.

Ma se vuoi dare un tocco più creativo alla tua mise en place, puoi creare dei menù di nozze originali tondi, a ventaglio, a libro o a lavagna.

In questa foto un menù per matrimonio originale di forma tonda realizzato nei toni del rosa ideale per un matrimonio elegante
Wp: Angela Bartolomeo – Ph. Raw Tales Photography
In questa foto un menù di nozze originale realizzato su plexiglass. Il menù è poggiato su un ramo di foglie e su un piatto di colore grigio
Design: House of Catherine – ph. MLE Picture
In questa foto un menù per matrimonio originale a forma di mezzaluna con nappa di colore beige legata al centro
Design: Littera – Ph. Jessica Jones Photography
In questa foto un menù per matriminio originale realizzato con carta con effetto marmoreo e con bordo superiore rotondo. Sul menù è posizionato un segnaposto tondo colore tortora
Via archdays.com
In questa foto un menù per matrimonio a ventaglio realizzato con cartoncino
Via perlimpapier.com

Se a questo punto ti stai chiedendo cosa mettere nel menù di nozze, ricorda di scrivere:

  • nomi degli sposi;
  • il monogramma degli sposi (se lo hai inserito in tutto il coordinato grafico);
  • data del ricevimento;
  • nome della location;
  • elenco delle portate servite al tavolo;
  • selezione di vini scelti.

❗​Attenzione: non inserire il costo del ricevimento a persona!

In alternativa, puoi creare un menù senza lista delle pietanze, ma solo con QR code (letteralmente Quick Response Code, cioè un codice a barre a risposta rapida), che i tuoi ospiti possono scannerizzare e leggere con la fotocamera del proprio smartphone.

Torna all’indice


Menù di nozze, dubbi e domande delle spose

Hai ancora dubbi sul tuo menù di nozze? Tranquilla, non sei l’unica! 

Molte spose, arrivate a questo punto, si pongono le stesse domande che ti stai ponendo tu e noi non ti faremo andare via senza aver risposto. 

Se dopo aver letto tutto, ti viene in mente qualche altra domanda, scrivila nei commenti 😉​

Quanti menù stampare per matrimonio?

Il numero di menù del matrimonio si stabilisce o in base al numero degli invitati seduti al tavolo.

Infatti puoi scegliere di stampare un menù di nozze per ogni commensale oppure un menù ogni 2-4 persone sedute al tavolo e non un per tavolo.

Quanto tempo prima si fa la prova menù?

La prova menù di nozze in media si fa dai 3 ai 5 mesi prima del matrimonio.

Questo è un lasso di tempo ragionevole per valutare le pietanze proposte, scegliere eventuali alternative e presentare le proprie richieste e modifiche allo chef.

Come funziona la prova menù?

Durante la prova menù, con una cena o un pranzo organizzato solo per gli sposi, lo chef presenta e fa provare le sue proposte.

Può accadere, però, che, in base alle tue preferenze e se la prova menù viene organizzata durante il matrimonio di un’altra coppia, lo chef ti faccia provare solo il menù che verrà offerto durante il tuo ricevimento di nozze.

Chi paga il menù di nozze?

Secondo il Galateo, è la famiglia della sposa ad occuparsi di pagare il menù di nozze. 

Ma, ad oggi, è più comune che il conto venga diviso in tra le famiglie degli sposi o pagato per intero dagli sposi.

Torna all’indice

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Comments Yet.

Previous
Matrimonio country chic a Spao Borgo San Pietro, location ideale tra natura e lusso
Menù matrimonio, tutto ciò che devi sapere per il tuo banchetto

Scarica gratuitamente
Sposi Magazine 2022

VERSIONE DIGITALE