La slovena Ana Roš nominata migliore chef donna del mondo

La chef slovena Ana Roš è stata nominata “The World’s Best Female Chef 2017”, ovvero la migliore chef donna del mondo per questo nuovo anno.  E riceverà tale importante riconoscimento in occasione della cerimonia di “World’s 50 Best Restaurants”, presso lo storico Royal Exhibition Building a Melbourne, il prossimo 5 aprile.

Messaggio pubblicitarioAdvertisement

Ana Roš guida la cucina del ristorante di famiglia Hiša Franko che si trova a Kobarid in Slovenia. Ma Kobarid in italiano si dice Caporetto e un tempo apparteneva alla provincia di Gorizia, ecco perché questo riconoscimento è un orgoglio anche un po’ italiano, tanto che Hiša Franko è incluso nelle maggiori guide gastronomiche italiane.

W50_BFC_Ana Ros_Image Credit Hisa Franko
Un piatto di Ana Roš

Lei, Ana Roš, 44 anni, che sognava la carriera diplomatica, ha finito poi per innamorarsi del fantastico mondo della cucina. La stessa cucina dove ama combinare e scombinare i sapori tipici del suo paese con una sapienza creativa che le appartiene. Una donna con un percorso professionale decisamente singolare. Inizia a cucinare da autodidatta, influenzata dalla cucina dei paesi confinanti con la Slovenia-Italia, Ungheria, Austria e Croazia. Al ristorante Hiša Franko, Ana trae ispirazione dagli ingredienti culinari del suo territorio sloveno, aggiungendo sapientemente e con audacia un pizzico di sorprendente innovazione ai piatti tradizionali.

Messaggio pubblicitario
Piatto
10473060_10205210433254781_1144480122497797494_n

Ex campionessa nazionale di sci, Roš ha originariamente proseguito la sua carriera nel corpo diplomatico.  Poi nel 2000, insieme al marito Walter decide di portare avanti l’impresa di famiglia del papà di Walter ed Ana comincia il suo percorso gastronomico. Affinando le sue doti culinarie, scopre la qualità eccellente e la diversità dei prodotti della Valle dell’Isonzo. E da lì che comincia a proporre un menu sofisticato e stagionale che esalta la freschezza degli ingredienti locali ed introduce ghiotte tendenze alla cucina tradizionale della sua terra d’origine.

093625731-08674b51-937b-47c2-b340-ac01c7870b87
travel_destination_slovenia_75159_c0-125-3000-1874_s885x516

Nel corso della sua carriera, Ana ha saputo coniugare cucina e filantropia. Ha visitato l’India, proponendosi come mentore per ragazze svantaggiate, ha insegnato a cucinare ad ex tossicomani ed ha organizzato un evento annuale nella sua cucina, rivolto ai bambini, per mostrare il puro piacere di fare il pane. La sua partecipazione ad eventi culinari mondiali nonché a congressi ha contribuito alla sua notorietà, soprattutto  grazie alla sua presenza nell’acclamata serie su Netflix di Chef’s Table. E poi, c’è Hiša Franko, collocato all’interno di un edificio del 1860, nella bellissima Valle dell’Isonzo, a soli tre chilometri dal confine italiano. Un business a conduzione familiare al quale la chef lavora con il marito sommelier. Insieme presentano delle creazioni culinarie innovative ed invitanti che evocano il calore e l’ospitalità di una abitazione privata, grazie anche ai preziosi ingredienti dei produttori locali.

Una sala del ristorante
300064_2076048235187_1646453455_n

Nell’accettare questo prestigioso riconoscimento, Ana ha commentato: “E’ una grande responsabilità per me, soprattutto considerando che sono una chef autodidatta ma, al tempo stesso, la considero una grande opportunità per la Slovenia, affinché possa essere rivalutata come destinazione gastronomica interessante.”

Helena Rizzo _photo_credit_miro_web
Dominique Crenn
Nadia-Santini-e-italiana-la-migliore-donna-chef-del-mondo
Elena Arzak

Prima della chef slovena, tante altre donne sono state insignite di questo prestigioso titolo, tra cui  Dominique Crenn nel 2016, Hélène Darroze (2015), Helena Rizzo (2014), Elena Arzak (2013), Nadia Santini (2012) e Anne-Sophie Pic (2011).

anne-sophie_pic_chef-crop
Hélène Darroze - Ph. Getty Images

William Drew, redattore capo di The World’s 50 Best Restaurants, ha così commentato: “Ana Roš  è degna e meritevole del riconoscimento The World’s Best Female Chef di quest’anno. Una vera leader in fatto di gastronomia mondiale grazie alla sua precisione, attenzione ai dettagli ed immaginazione. La sua passione per gli ingredienti locali, l’investimento nelle persone e la sua dedizione ad elevare le arti culinarie della sua bella Slovenia fanno di lei un modello cui aspirare”.

Messaggio pubblicitario

Il World’s Best Female Chef Award è votato da un influente gruppo di oltre 1000 leader internazionali nel settore della ristorazione and gourmet navigate che compongono l’accademia di The World’s 50 Best Restaurants. L’Accademia comprende 26 diverse regioni del mondo, formate da 40 membri ciascuna, tra cui un presidente. Nessuno sponsor ha facoltà di influenzare le votazioni.

Previous
Milano, un corso di «Personal Shopper» firmato Carla Gozzi
La slovena Ana Roš nominata migliore chef donna del mondo