Toni Pellegrino: «Taglio e colore su misura valorizzano il viso della Sposa»

di Sabrina Raccuglia

Il direttore artistico del team The Club e parrucchiere “tutorialista” di Detto Fatto, il programma in onda ogni pomeriggio su Rai 2, Toni Pellegrino (www.tonipellegrino.it), si racconta a Sposi Magazine. Lo abbiamo incontrato all’Unipol Arena di Bologna in occasione della convention Wella Colour Contouring Show. L’iniziativa che ha fatto incontrare in Emilia Romagna oltre sei mila professionisti dell’hairstylist ha visto la partecipazione di altri parrucchieri siciliani come il palermitano Giorgio Parrivecchio e i catanesi Antonio e Giorgio Cristaldi, Rosario d’Anna e Mario Ricciardi. Per Pellegrino, pioniere del contouring anche per i capelli, la chioma deve servire per incorniciare i visi delle donne e quindi anche delle future spose. Con un taglio su misura si riesce a valorizzare i punti di forza nascondendo i difetti.  Proprio per ribadire il concetto, la nuova collezione di Toni Pellegrino si chiama Made to measure. Un omaggio a Gucci per valorizzare tutte le donne che vogliono essere uniche. Un consiglio che vale soprattutto se si vuole essere al top per il grande giorno delle nozze. La regola è che non ci sono regole.

Toni quali sono le ultime novità che puoi consigliare alle spose per quanto riguarda il mondo dell’hairstyle?
«Il contouring è finalmente un mezzo per valorizzare la bellezza delle donne e anche degli uomini e, quindi, anche degli sposi. Grazie a questa tecnica riusciamo a nascondere i difetti e mettere in risalto i punti di forza del viso non soltanto con il taglio o la piega ma servendoci di uno dei più grandi pilastri di supporto delle forme che è il colore. Quindi tutti e tre gli elementi devono stare insieme per rendere unica una donna».

Quali sono le forme più comuni dei visi delle donne italiane?
«Ci tengo a dire che i visi delle donne sono tutti belli. La morfologia è una scienza, anche se non esatta. Le forme generali sono: quadrata, trapezoidale, rettangolare, a diamante e a cuore, ma spesso ci sono persone che hanno la base del viso quadrata e la fronte trapezoidale. Sta a noi, hairstylist, rendere armonico il tutto con un taglio, una piega e un colore adeguato».

Intervista a Toni Pellegrino
Intervista a Toni Pellegrino

Quali sono gli errori più comuni che compiono le donne quando chiedono al parrucchiere di essere acconciate o addirittura di cambiare il loro look?
«E’ quello di imporsi una forma o un colore seguendo la moda. Prima di indossare il nuovo look diamo dei consigli e mettiamo a conoscenza le clienti di cosa può stare loro meglio».

E le spose? Il consiglio vale anche per loro?
«Certo. Devono stare attente alle misure del volto che è una cosa molto importante. La morfologia del viso deve essere rispettata anche per quanto riguarda le acconciature».

La nuova Collezione di Toni Pellegrino
La nuova Collezione di Toni Pellegrino

Come ci si deve preparare per arrivare al giorno del matrimonio con una chioma perfetta?
«Per quanto riguarda il taglio e il colore, il mio consiglio è di farlo una o due settimane prima delle nozze. La programmazione di questi servizi dipende dalle esigenze della sposa e dalla tipologia dei capelli. Per chi ha una crescita veloce, è bene non andare oltre la settimana. Per chi ha dei tempi più slow, preferiamo fissare l’appuntamento per taglio e colore due settimane prima delle nozze; perché, immaginando la quantità di impegni della futura sposa, vogliamo dedicarle attenzioni e coccole senza essere condizionati da tempi stretti. Per chi non colora i capelli, proponiamo un colore vegetale neutro o dei trattamenti idratanti, o lucidanti. Perfetti ovviamente anche per chi colora, per mantenere i capelli belli e sani».

La nuova Collezione di Toni Pellegrino
La nuova Collezione di Toni Pellegrino

Quando è necessario prendere appuntamento con il parrucchiere per decidere insieme come acconciare i capelli?
«Solitamente, la prima prova per l’acconciatura viene fissata subito dopo aver comprato l’abito e definito lo stile che avrà il matrimonio. Solo così, riusciamo ad abbinare bene il tutto».

Ma parliamo un po’ di te. Dietro le quinte di Detto Fatto, e dietro le quinte del Wella Show. Quali sono le sensazioni?
«Mi sento bene. Credo che la più importante libertà di un uomo sia il lusso della creatività e della fantasia. E questi sono per me momenti favolosi in cui si crea, si mettono in pratica le ispirazioni. Ho anche l’opportunità di raccontare quello che faccio ogni giorno».

Notizie correlate

Squiseating, il pranzo di nozze è stellato (Michel... di Paola PizzoSono uno dei vanti di Sicilia in fatto di cibo, quello buono e bello per davvero. Anzi, sarebbe più corretto dire che sono una delle...
Giorgia Fantin Borghi: “Il matrimonio una fe... di Vincenzo Parisi«Organizzare un matrimonio è qualcosa di simile al comporre musica, con poche note possiamo creare un piccolo capolavoro ed og...
Chiara Besana, giornalista con il matrimonio nel D... di Paola PizzoHa indossato l’abito da sposa di sua madre, perché alla sua famiglia è legata con un doppio nodo. E quella scelta la rifarebbe «altr...
Papini: «Per essere eleganti, siate in armonia con... di Daniela CiranniGiuseppe Papini è uno dei designer più quotati del momento. Stilista di successo, bergamasco, con una grande passione per la mod...

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares