Organizzare un matrimonio, cosa fare prima di sposarti step by step

In questa fot un planning per organizzare un matrimonio diviso per mesi

Non sai dove iniziare per organizzare un matrimonio? Sei confusa e vuoi sapere come procedere?

Ecco per te la Guida più completa che tu possa desiderare per sapere cosa fare step by step!

Messaggio pubblicitario

Hai ricevuto la tanto attesa proposta e, oltre che una profondissima felicità, provi anche tanta, tantissima confusione. 

Ti starai chiedendo da dove devi iniziare, cosa ti serve e, all’atto pratico, come organizzare un matrimonio.

Beh, è normale: questa è la reazione di molte spose come te, lo sappiamo bene 😌 


Come organizzare un matrimonio: tutti gli step da seguire

Organizzare un matrimonio non è proprio una passeggiata di salute: c’è chi pensa addirittura che sia peggio di un’Olimpiade!

Abbiamo, quindi, pensato di offrirti la Guida all’organizzazione delle tue nozze più completa che puoi trovare in giro.

Ma prima di spiegarti tutto, ecco una breve check list per organizzare un matrimonio da seguire passo per passo…

  • Data, budget, lista degli invitati, chiesa e location, fotografo: le prime 6 decisioni da prendere subito!

  • Civile o religioso, scegli il tipo di rito e comincia l’iter burocratico.

  • E ora, lo stile! Scegli l’abito da sposa, lo stile e il tema delle nozze.

  • Invia i Save the Date, scegli i testimoni e comincia a fantasticare sulla luna di miele. Prepara la lista nozze.

  • Gli addobbi, la musica, le fedi, il mezzo di trasporto… È il momento di distribuire le partecipazioni!

  • Dai regali per i testimoni alla prova menù, cosa succede 3-2 mesi prima del Sì.

  • 1 mese prima ritira le fedi e assegna i posti a tavola per i tuoi invitati.

  • A 15 giorni dalle nozze… Ultima prova dell’abito da sposa e e chiudi la lista degli ospiti.

  • Meno 7 giorni: c’è la prova del corteo.

  • Il giorno prima delle nozze: ritira l’abito da sposa, fai manicure e pedicure, organizza gli spazi di casa e… riposa!

Per non perderti nessun passaggio, alla fine dell’articolo scarica lo schema per organizzare un matrimonio.

Messaggio pubblicitario

Nei prossimi paragrafi, ti spieghiamo ogni cosa nel dettaglio per organizzare un matrimonio da sogno!

In questa foto due sposi mentre intenti ad organizzare il matrimonio. Lei è seduta su un divano di colore rosso con un'agenda aperta tra le mani e guarda il compagno in piedi dietro di lei che le mette attorno al collo una collana di perle. Dietro lo sposo sono appesi alcuni abiti da sposa

Cosa fare per iniziare ad organizzare un matrimonio?

Se ti stai chiedendo da dove cominciare ad organizzare un matrimonio, sappi che i primi step sono fondamentali per iniziare con il piede giusto, partendo dalla data fino alla scelta del fotografo.

  • Scegli la data del matrimonio

Scegliere la data delle nozze è il primissimo passo verso l’altare e richiede mezza dose di romanticismo e mezza di praticità. 

Devi infatti considerare una data speciale, ma considerare anche che sia disponibile per il luogo della cerimonia, la location del ricevimento e il catering.

Nella scelta del periodo del matrimonio, valuta anche la meta del viaggio di nozze. Se, per esempio, desideri andare in luna di miele alle Maldive fissa la data in inverno.

Molte coppie scelgono il sabato, semplice per tutti perché è il giorno libero dal lavoro ed agevola quindi l’organizzazione di tempi e spostamenti.

Ad ogni modo, per non sbagliare, leggi il nostro approfondimento sulla data del matrimonio.

  • Calcola il budget per il matrimonio

Accostare il tuo matrimonio al suo costo potrebbe sembrarti indelicato, ma in realtà è necessario sapere fin da subito quanto si spende e quanto soldi servono.

Fissare fin da subito un budget per il matrimonio ti aiuterà a non esagerare con le spese e a tenere sotto controllo tutte le uscite, soprattutto se vuoi organizzare un matrimonio economico o low cost.

Sappi che ci sono delle voci di spesa fisse che non posso saltare (come per esempio la location e/o il catering). 

Ti consigliamo, per ogni voce, di chiedere i preventivi a più fornitori scegliendo, alla fine, il miglior rapporto qualità/prezzo. Valuta, poi, insieme al tuo partner quali sono i 2 o 3 servizi a cui non riuscireste mai a rinunciare (ad esempio, quel fotografo o quella band immancabili).

  • Stila la lista degli invitati

Chi invitare al matrimonio? E chi no? Come scegliere gli invitati?

Queste sono alcune delle domande che le spose si sono poste prima di te per stilare la lista degli invitati di nozze.

Avere almeno un’idea di quanti saranno gli ospiti, ti aiuterà a scegliere la chiesa (per esempio, che sia abbastanza grande per contenere tutti); e anche la location del matrimonio.

La regola di base è di capire a quale grado di parentela estendere gli inviti.


Guarda qui per tutte le dritte sulla scelta degli invitati al matrimonio.


In questa foto due sposi sorridenti circondati
  • Ingaggia il Wedding Planner

Se pensi di non poter gestire l’organizzazione del matrimonio da sola, prima di tutto devi ingaggiare un Wedding Planner che ti possa aiutare.

Il Wedding Planner, partendo da un progetto iniziale, ti aiuterà a gestire i tempi e i ritmi del matrimonio, a seguire l’iter burocratico e si occuperà di coordinare il ricevimento di nozze.

Se sei interessata a sceglierne uno per il tuo matrimonio, dai un’occhiata anche all’approfondimento sul Wedding Planner.

  •  Prenota la Chiesa o Comune

Nelle primissime fasi dell’organizzazione è fondamentale prenotare il luogo della cerimonia, che sia la chiesa per matrimonio, il Comune o il luogo per il rito civile.

A partire da questa data potrai procedere con il planning di tutto il resto.

  • Scegli la location 

La prenotazione della location del ricevimento va di pari passo con quella del luogo della cerimonia. 

Nella scelta della location tieni conto del mood che desideri per il tuo grande giorno Romantico, minimal, rock, country? Individua quello che rispecchia di più te e la tua coppia.

Informati, poi, se la location dispone di una cucina interna: se non è questo il caso, in questa fase dovrai occuparti anche di prenotare il servizio catering.

  • Ingaggia fotografo e videomaker

Tra i primi servizi da prenotare ci sono sicuramente il fotografo e il videomaker, soprattutto se ti piace uno stile ben preciso e hai preferenze per un professionista in particolare.

Inizia a visionare i lookbook e i canali social di almeno 5 professionisti che potrebbero interessarti e chiedi loro i preventivi. 

Il consiglio, in generale, è quello di non risparmiare troppo su questa voce di spesa perché foto e video saranno i ricordi che rimarranno per sempre.

Ingaggiare con un po’ di anticipo il fotografo e il videomaker che interessano, ti assicureranno le foto e video del matrimonio che hai sempre desiderato.


In questa immagine il banner che rimanda all'acquisto della rivista Sposi Magazine sul sito Sposimagazine.it

Organizzare le nozze: l’iter burocratico da seguire

Ed eccoci alla nota dolente. I documenti e l’iter burocratico del matrimonio sono croce e delizia di tutti gli sposi, un po’ come te e il tuo compagno in questo momento.

Non ti fare prendere dal panico, però, perché come tante coppia prima ce la farete anche voi. Ovviamente seguendo i nostri consigli 😏 

Come organizzare un matrimonio civile

Per organizzare un matrimonio civile ti serviranno poco meno di 3 mesi. 

Questo perché l’iter burocratico è decisamente snello e si articola in appena 5 passaggi:

1. Richiedi le pubblicazioni

La richiesta di pubblicazioni si presenta attraverso la “domanda di matrimonio” presso l’Ufficio Matrimonio di Stato Civile del tuo Comune di residenza.

In questa fase,  tu e il tuo futuro marito dovrete portare con voi solo le carte di identità in corso di validità alle quali unirete l’autocertificazione.

In alternativa, la pratica può essere svolta solo da uno di voi due: occhio, però, perché serve una delega del/della compagno/a unita alla copia del suo documento di identità.

A questo punto, il personale del Comune stabilirà la data per la promessa di matrimonio che puoi sentire chiamare anche giuramento.

2. Promessa di matrimonio civile o giuramento

Con la promessa di matrimonio, conosciuta anche come Giuramento, tu e il tuo lui dichiarate ufficialmente il vostro impegno a sposarvi.

Non è un contratto vincolante ed è per questo che non devi confonderlo né con il rito civile vero e proprio né con le promesse di matrimonio che reciterete durante il rito.

In questa fase, tu e il tuo lui dovrete portare: le carte di identità, il certificato contestuale, l’estratto di nascita e la marca da bollo di 16 euro (che diventano 2 per un totale di 32 euro, se siete residenti in Comuni diversi o se decidete di sposarvi in un Comune diverso dal vostro).

Ricorda che per la promessa di matrimonio non servono testimoni

3. Affissione delle pubblicazioni di matrimonio

L’incaricato comunale procederà, quindi, a verificare che né tu e il tuo sposo siete legati da altri matrimoni. 

Fatto ciò preparerà tutta la documentazione necessaria per le pubblicazioni di matrimonio, in cui saranno indicati il luogo in cui celebrerete le nozze e tutte le vostre generalità.

Le pubblicazioni rimarranno esposte alla Porta della Casa Comunale del o dei vostri Comuni di residenza per 8 giorni a cui si aggiungono altri 4 giorni per permettere, a chi fosse a conoscenza di motivi legalmente validi, di presentare eventuali opposizioni alle nozze.

4. Rilascio del nulla osta

Concluso questo periodo, l’Ufficiale di Stato Civile rilascia il nulla osta alle nozze con cui si dichiara che non ci sono impedimenti e che i due sposi possono celebrare le nozze entro 180 giorni 6 mesi) successivi, al termine dei quali le pubblicazioni scadono.

5. Prenotazione della data e della sede per la celebrazione

La prenotazione di data e sede vale sia se scegli la Sala del Municipio per la celebrazione del matrimonio civile, sia per la location del ricevimento.

Per tutti i dettagli, le curiosità e le domande leggi la Guida anti-stress all’organizzazione del matrimonio civile.

In questa foto le mani di uno sposo che firma i documenti del matrimonio civile

Per saperne di più, leggi anche il vademecum ai documenti matrimonio.


Organizzare un matrimonio religioso

L’iter burocratico per il rito cattolico concordatario è, invece, più articolato perché si suddivide nella raccolta dei documenti religiosi e nella raccolta dei documenti civili.

Per completare tutto l’iter ti serviranno circa 85 giorni.

Gli step per organizzare il matrimonio religioso sono in totale 9:

1. Scegli la chiesa

Può essere la tua parrocchia o un’altra chiesa della tua città o di un altro Comune diverso da quello di residenza.

2. Partecipa al corso prematrimoniale

Tu e il tuo compagno potete frequentare il corso prematrimoniale in una delle parrocchie di appartenenza o in un’altra chiesa.

3. Istruisci la pratica matrimoniale o “Prima richiesta”

O nella tua parrocchia o in quella del tuo sposo: in questa fase dovete consegnare: i certificati di Battesimo ad uso matrimonio (da richiedere nella parrocchia dove è stato celebrato e non deve essere stato rilasciato da più di 6 mesi), i certificati di Cresima (può essere richiesto nella parrocchia dove è stato celebrata; non è necessario se il registro parrocchiale ha inserito nel certificato di Battesimo anche quello di Cresima), la prova di Stato Libero Ecclesiastico e l’attestato di frequenza del corso prematrimoniale; il certificato anagrafico di nascita e il certificato contestuale.

4. Processino o processetto

Il processetto è un colloquio personale, a porte chiuse, tra il sacerdote che istruisce la pratica e i singoli sposi con domande sul matrimonio.

5. Pubblicazioni religiose

Il sacerdote può procedere, quindi, con le pubblicazioni religiose che restano affisse per 8 giorni (comprese 2 domeniche), nella tua parrocchia e in quella del tuo fidanzato, se diverse.

In questa fase viene rilasciato anche il Modello X che ti servirà fare richiesta di pubblicazioni civili.

6. Promessa di matrimonio in Comune e richiesta di pubblicazioni

Con la promessa di matrimonio o Giuramento in Comune tu e il tuo sposo manifestate l’intenzione a sposarvi. 

Dovrete portare con voi il certificato contestuale (che comprende estratto di nascita, residenza, stato civile e cittadinanza) e le rispettive carte di identità.

La promessa dura 6 mesi, dopodiché decade. Allo stesso tempo fate anche richiesta di pubblicazioni civili.

7. Affissione delle pubblicazioni civili

Le pubblicazioni civili restano affisse per 8 giorni a cui si aggiungono almeno altri 3 giorni per permettere (in totale 11 giorni), a chi fosse a conoscenza di motivi legalmente validi, di presentare eventuali opposizioni alle nozze.

Trascorso il tempo di affissione, ti sarà rilasciato un attestato di avvenute pubblicazioni in Comune che dovrai consegnare al sacerdote che istruisce la pratica.

Le pubblicazioni sia in Comune che in chiesa, come la promessa, durano 180 giorni, cioè 6 mesi. Significa che il tuo matrimonio può essere celebrato a partire dal 12° giorno dalla data delle pubblicazioni. 

8. Vidimazione dei documenti in Curia

Una volta che tutti i documenti religiosi e civili saranno pronti, il sacerdote che ha istruito la pratica li raccoglie in una busta chiusa che devi consegnare presso la Curia Vescovile dove sarà verificata la veridicità dei documenti che verrà vidimati, cioè verrà apposto il sigillo della Curia.

9. Consegna dei documenti in parrocchia

Dopo la vidimazione, il funzionario ti restituirà la busta da riconsegnare al sacerdote che ha istruito la pratica.

Le buste saranno 2 se hai deciso di sposarti in una chiesa diversa dalla tua parrocchia.

Messaggio pubblicitario

Per saperne di più sull’iter per matrimonio solo religioso o religioso dopo il civile o per ogni tua curiosità, prosegui la lettura con l’articolo sul matrimonio religioso.

✳️  Oltre al rito civile e al rito religioso, esistono anche il matrimonio simbolico e l’unione civile. Leggi gli articoli per saperne di più!


In questa immagine il banner che rimanda all'acquisto della rivista Sposi Magazine sul sito Sposimagazine.it

Guida per organizzare un matrimonio: procedi così

Dalla ricerca dell’abito da sposa alla scelta del mood, questa è la fase più stilosa dell’organizzazione del matrimonio.

  • Inizia la ricerca dell’abito da sposa

E poi ovviamente c’è Lui: l’abito da sposa.

Tieni conto che le nuove collezioni sposa sono disponibili negli atelier a partire dal mese di settembre, ma già dalla primavera puoi dare un’occhiata e sbirciare alle nuove tendenze.

Nella prima fase dell’organizzazione delle nozze puoi partire dalla ricerca del vestito giusto per te. 

Non sai da dove partire? Leggi la nostra Guida dalla A alla Z alla scelta dell’abito da sposa.

  • Scegli il tema e lo stile del matrimonio

E infine, prima di entrare nel vivo dell’organizzazione del matrimonio, devi individuare l’atmosfera che vuoi offrire ai tuoi ospiti.

Questo si traduce nella scelta di uno stile e/o di un tema, cioè un filo conduttore di tutto il giorno delle nozze e che guida ogni elemento, dalle partecipazioni agli allestimenti, dalla location alle bomboniere.

Niente paura, però: negli articoli dedicati agli stili e al tema per il matrimonio puoi avere un quadro completo e trovare il mood che fa per te.

  • Organizza…

L’Engagement Session cioè le foto da quasi-sposi da conservare come ricordo o da utilizzare per i save the date. 

E se sei interessata, anche iscriviti in palestra per tenerti in palestra e, con il tuo lui o la tua lei, prendi lezioni per prepararvi al primo ballo da sposi.


In questa foto una damigella della sposa che indossa un abito di colore turchese e piega in basso e le sistema lo strascico del vestito. Dietro di loro ci sono altre tre damigelle

Dai testimoni alla lista nozze, come continuare l’organizzazione

E ci avviamo verso i momenti principali dell’organizzazione delle nozze, dalla scelta dei testimoni alla preparazione della lista nozze.

  • Scegli i testimoni e le damigelle 

I testimoni di nozze sono le persone più vicine agli sposi, coloro che hanno visto nascere e crescere la tua storia d’amore e che saranno accanto a te e al tuo sposo nel momento del fatidico Sì.

I testimoni di nozze sono 4 nel matrimonio religioso e due nel rito civile. Hai già in mente a chi chiedere di essere il tuo testimone?

Bene, è il momento di comunicarglielo! Prepara una proposta ai testimoni super originale, per esempio con una cena durante la quale consegnare una pergamena o far spezzare loro un biscotto della fortuna con biglietto di “invito”.

Trova tante idee creative nell’articolo dedicato ai testimoni di nozze.

Insieme ai testimoni, scegli anche le damigelle del matrimonio e faglielo sapere.

  • Invia i Save the date

Scelta la data delle nozze è il momento di annunciarla con i save the date.

Save the date in inglese vuol dire letteralmente “salva la data” e infatti si tratta di promemoria con cui comunichi la data delle nozze ai tuoi ospiti cosicché si tengano liberi.

Ti piace l’idea e cerchi consigli? Non perderti per nessun motivo l’approfondimento sui save the date!

In questa foto il dettaglio di una sposa di spalle mentre le viene sistemato l'abito sul retro
  • Fai la prima prova dell’abito da sposa

In questa fase, con il responsabile del tuo atelier si iniziano a prendere le misure e a capire quali modifiche si dovranno apportare al tuo abito da sposa.

È fondamentale, quindi, iniziare anche la ricerca e, se trovi il paio giusto, anche l’acquisto delle scarpe da sposa

E non dimenticare anche l’intimo da sposa giusta, che sia quello che indosserai durante il grande giorno o qualcosa di simile.

  • Scegli la meta della luna di miele

Se desideri che i tuoi ospiti contribuiscano al viaggio di nozze, è questo il momento di selezionare le mete e i tour che ti interessano.

Questo metodo ti permetterà di confrontare i preventivi di più agenzie e poter aprire la lista nozze viaggio in una di esse. 

Nella scelta della destinazione, non dimenticare di considerare una settimana di assoluto relax per recuperare le energie post-organizzazione 😜 

Tutti i consigli li trovi nella Guida al viaggio di nozze dove puoi scaricare anche un tool per l’organizzazione della tua valigia perfetta!

  • Prepara anche la lista nozze

Che tu voglia o meno la lista per il viaggio di nozze, può esserti utile stilare anche la più classica lista nozze. 

È la soluzione ideale, se qualcuno dei tuoi conoscenti non è invitato al matrimonio ma vuole comunque partecipare con un regalo. Il consiglio è quello di inserire oggetti di varie fasce di prezzo.

Se tu e il tuo lui o lei siete già conviventi, la lista nozze è un’ottima soluzione per evitare doppioni o sorprese sgradite.

Scopri nella guida alla lista nozze tutti gli oggetti che puoi inserire.

  • Ordina…

È il momento di ordinare le partecipazioni, il coordinato grafico e le bomboniere per il matrimonio.

Considera il numero, la tipologia e anche il fornitore dal quale acquistarle. Tutto ciò ti aiuterà nella gestione dei preventivi.


Cosa organizzare per un matrimonio: prosegui con gli addobbi e le fedi

Circa 5 mesi prima devi occuparti di alcuni degli elementi principali del matrimonio. 

  • Scegli gli allestimenti

È ora di pensare a tutte le decorazioni. Questo vuol dire che,  prima di tutto, dovrai pensare ai fiori e quindi anche al bouquet da sposa

Tra gli addobbi floreali devi considerare quelli per la chiesa e la location, ma anche i corsage o i bouquet per damigelle e testimoni e i fiori all’occhiello per lo sposo e gli uomini all’altare.

Per tutti gli altri addobbi, consulta anche l’articolo agli allestimenti del matrimonio.

  • Prenota la band 

Che matrimonio sarebbe senza musica? 

Prima di tutto scegli il genere che ti piace di più. Preferisci un accompagnamento swing, un quartetto d’archi classica o vuoi scatenarti in pista con i tuoi ospiti? Questa decisione ti aiuterà a selezionare la musica per matrimonio più adatta.

Per il party puoi pensare di ingaggiare un Dj, mentre per la cerimonia un cantante, un violinista e/o un pianista.

  • Scegli il truccatore e l’hair stylist

Dai un’occhiata ai lookbook di make up artist ed hair stylist per prenotare i servizi di trucco e acconciatura da sposa.

  • Noleggia il mezzo di trasporto

Prenota, cioè l’auto per il matrimonio con cui arrivare e andare via dal luogo della cerimonia.

  • Invia le partecipazioni

Di persona oppure, se non fosse possibile, per posta assicurandovi qualche giorno dopo e per telefono che le abbiano ricevute.

In questa foto due mani aperte l'una sull'altra con la scritta "Love" composta da tasselli di legno di forma quadrata dove le O sono sostituite da due fedi nuziali
  • Scegli le fedi

Classiche, comfort, originali: sono tanti i tipi di fedi nuziali.

Sceglile insieme a chi hai incaricato di regalarvele (un compito che, specialmente nel Sud Italia spetta ai cosiddetti “compari d’anello”).

  • Scegli gli abiti per damigelle e paggetti

Sono i piccoli di famiglia, i bimbi delle nozze. Damigelle e paggetti, con la loro simpatia e spontaneità, sono capaci di smorzare gli attimi di tensione regalando un sorriso a chi li guarda.

Si può dire, quindi, che siano i protagonisti più piccoli del matrimonio e per questo hanno bisogno di un outfit adeguato.

Questo è il momento di scegliere i loro vestiti, ispirati a quelli degli sposi o comunque abbinati tra loro e che riprendano i colori della palette scelta per tutto l’allestimento.

  • Aiuta il tuo sposo con la scelta dell’abito

Protagonista tanto quanto te del giorno del matrimonio è il tuo lui. 

Circa 4 mesi prima del matrimonio arriva il momento di scegliere il suo look ideale, che lo faccia sentire a suo agio ed elegante. 

Nel caso di un completo sartoriale, cioè realizzato su misura, ti consigliamo invece di contattare l’atelier almeno 8-9 mesi prima del matrimonio: i tempi di consegna sono più lunghi e sono necessarie più prove.

Puoi o no partecipare direttamente alla scelta del suo outfit, ma un consiglio non guasta mai. Per questo non perderti la guida all’abito da sposo.


Leggi fino alla fine per scaricare la lista per organizzare un matrimonio passo per passo.


L’organizzazione delle nozze, cosa fare 3-2 mesi prima

In questa fase devi iniziare a stringere il cerchio nell’organizzazione del matrimonio controllando di aver fatto tutto.

  • Definisci i dettagli

Adesso è il momento di iniziare a distribuire le letture e a capire, per esempio, chi guiderà l’auto della sposa, cosa ti serve per la preparazione sposa, dove scattare le foto della cerimonia ecc.

  • Compra i regali

Rendi partecipi della tua gioia le persone che ti accompagnano nell’organizzazione e nel giorno del matrimonio con un regalo. 

Tre o due mesi prima compra il regalo per i testimoni di nozze, per le damigelle e i paggetti e, non meno importanti, i regali per i genitori.

  • Scegli il menù di nozze

Spazio al palato con la scelta delle pietanze del menu del matrimonio

A questo punto, infatti, tu e il tuo partner siete pronti per fissare una prova ed evitare piatti che non rientrino nei vostri gusti.

Cercate di capire, inoltre, se sarete voi ad occuparvi della realizzazione dei menù (in questo caso devono riprendere gli elementi di tutta la Wedding Stationery) o sarà compito del catering.


In questa foto un tavolo per matrimonio fotografato dall'alto e allestito con edera, runner di juta, tovagliato bianco e un menù in carta di colore rosa

Tappe per organizzare un matrimonio: cosa fare 1 mese prima

Nell’ultimo mese in cui devi organizzare il matrimonio devi concentrare le ultime incombenze e cioè:

  • Ritira le fedi 

Nello stesso tempo, pensa a chi dovrà portare le fedi all’altare se il paggetto, uno dei testimoni di nozze o il compare d’anello.

Scegli anche se le fedi dovranno essere disposte su un cuscino o in un contenitore differente.

  • Aggiorna la lista degli invitati

Se non l’hanno fatto in autonomia, chiedi conferma della loro presenza ai tuoi invitati.

  • Assegna i posti al tavolo.

Questa è una fase delicatissima. Per il planning dei tavoli ti consigliamo di chiedere aiuto ai genitori per evitare malumori tra i parenti.

Per evitare errori e gaffes, consulta la Guida ai tavoli matrimonio da cui puoi scaricare i 3 tool dell’organizzazione perfetta!

Non dimenticare, poi, di aiutare i tuoi ospiti a trovare il loro posto a tavola realizzando il tableau de mariage e i segnaposto abbinati.

  • Fai la prova generale dell’abito

E provvedi agli ultimi ritocchi

  • Ritirate l’abito da sposo

Completate il look dello sposo con le scarpe e tutti gli accessori.


In questa foto il dettaglio di uno sposo che chiude un bottone della camicia per gemelli

Cosa fare 15 giorni prima di un matrimonio?

Manca poco, pochissimo al giorno del matrimonio e nelle 3-2 settimane prima:

  • Fai l’ultima prova dell’abito da sposa.

Questo è l’ultimo momento in cui proverai l’abito prima del matrimonio e quindi, come puoi capire, tutto deve filare liscio tra orlo e scollatura. 

Durante l’ultima prova del vestito imparerai anche a camminare e a sederti: prenditi tutto il tempo che ti serve soprattutto sei hai scelto un modello vaporoso.

  • Stila la lista definitiva degli invitati.

Questa è la lista che dovrai consegnare alla location e al catering.


In questa foto una sposa durante la prova trucco

Cosa fare 1 settimana prima delle nozze?

Eccoci a rifinire qualche dettaglio. Una settimana prima del matrimonio:

  • Fai una prova del corteo nuziale.

Se hai deciso di entrare in chiesa in modo davvero regale, circa 1 settimana prima dovrai fare le prove del corteo insieme a tutte le persone coinvolte.

Non sai qual è l’ordine di ingresso? Leggi subito l’approfondimento sul corteo nuziale!

  • Guarda il meteo.

Controllare le previsioni del tempo ti servirà per valutare con i tuoi fornitori un piano B, per esempio in caso di pioggia o di caldo eccessivo.


Cosa fare il giorno prima del matrimonio?

Ci siamo! Ormai è questione di ore e pronuncerai il tuo fatidico Sì, ma il giorno prima delle nozze devi ancora:

  • consegnare le fedi ai testimoni o ai compari d’anello;

  • fare manicure e pedicure;

  • preparare la pre acconciatura, se lo ha previsto il tuo hairstylist;

  • ritirare l’abito da sposa;

  • organizzare gli spazi in casa per agevolare gli spostamenti del fotografo, del videomaker, del responsabile d’atelier, del truccatore e dell’hairstylist.

  • riposare!

Tempi per organizzare un matrimonio: ecco quanto ci vuole

Per organizzare un matrimonio ci vuole, in media, un anno. C’è chi preferisce anche organizzare il matrimonio in due anni.

Se ti stai chiedendo quanti mesi ci vogliono In realtà, però, puoi riassumere tutti i passaggi che ti abbiamo spiegato fino a qui nella metà del tempo e organizzare un matrimonio in 8-6 mesi.

Organizzare un matrimonio in poco tempo, infatti, è possibile e nulla toglie che tu possa farlo anche in 5 o 4 mesi.


In questa immagine il banner che rimanda all'acquisto della rivista Sposi Magazine sul sito Sposimagazine.it

Scarica lo schema per organizzare un matrimonio

Nel farti i nostri migliori auguri – e un grosso in bocca al lupo! -, ti vogliamo lasciare un regalo speciale.

Abbiamo realizzato per te una lista delle cose da fare per il matrimonio in pdf che puoi stampare oppure tenere a portata di smartphone: ti basterà scaricarlo e selezionare con un click ogni step completato.

Le tue nozze passo per passo

Ecco la to-do-list per organizzare il matrimonio step by step

Le tue nozze passo per passo

Ecco la to-do-list per organizzare il matrimonio step by step

    Iscriviti alla newsletter! Ricevi idee, dritte e ispirazioni dal nostro Brides' Club ❤️

      Iscriviti alla newsletter! Ricevi idee, dritte e ispirazioni dal nostro Brides' Club ❤️

      Il Blog di Paola

      Il Blog di Paola

      I pensieri, i consigli, le esperienze della direttrice Paola.

      Previous
      Abiti da sposa Inbal Dror 2023, femminilità all’ennesima potenza
      Organizzare un matrimonio, cosa fare prima di sposarti step by step

      Rivista digitale

      Scarica gratuitamente l'edizione n°12 di Sposi Magazine

      Sposi Magazine è la rivista delle spose, pensata per accompagnarle dal primo momento dell’organizzazione delle nozze fino al giorno del matrimonio vero e proprio.

      Invieremo la rivista direttamente sulla tua casella di posta